Ucciso un prete in piazza San Rocco a Como

italia

Il religioso è stato accoltellato questa mattina sotto la sua abitazione - L’autore del delitto si è costituito ai carabinieri

 Ucciso un prete in piazza San Rocco a Como
©CdT/Archivio

Ucciso un prete in piazza San Rocco a Como

©CdT/Archivio

(Aggiornato alle 11.53) Un prete di 51 anni, don Roberto Malgesini, è stato accoltellato e ucciso questa mattina attorno alle 07.00 in Piazza San Rocco a Como dopo una lite scoppiata per strada.

L’aggressore è un tunisino di 53 anni, con vari decreti di espulsione alle spalle dal 2015. L’uomo era senza fissa dimora, ospite di un dormitorio in città e ritenuto una persona con problemi psichici. Don Roberto è stato colpito da varie coltellate, quella letale al collo.

Il valtellinese era il prete degli ultimi. Non aveva una parrocchia, ma la sua pastorale era quella dell’assistenza ai bisognosi. Portava la colazione ai senzatetto e ai migranti e assisteva tutte le situazioni di marginalità. Viveva nella parrocchia di San Rocco, a pochi passi dal punto dove questa mattina è stato accoltellato. Il quartiere di San Rocco, all’ingresso della convalle di Como, con molte case vecchie, da tempo è abitato principalmente da immigrati.

Da una prima ricostruzione, don Roberto Malgesini stava iniziando il suo giro di distribuzione delle prime colazioni. Probabilmente il sacerdote ha trovato l’omicida ad aspettarlo: era una persona che conosceva, un senzatetto al quale forniva assistenza e con il quale pare fosse anche in buoni rapporti. Resta da capire cosa sia successo tra i due, perché non vi sarebbero testimoni dell’aggressione. Dopo avere ferito mortalmente il prete, l’omicida è andato a piedi a costituirsi alla caserma dei carabinieri situata a circa 400 metri di distanza.

Il sindaco di Como Mario Landriscina ha annunciato che proclamerà il lutto cittadino. La città di Como nel gennaio del 1999 aveva vissuto un fatto tragicamente simile: nel quartiere di Ponte Chiasso venne ucciso a coltellate, da un immigrato al quale aveva dato accoglienza, il parroco don Renzo Beretta.

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Confine
  • 1
  • 1