Ultimo sabato in «giallo»: Como presa d’assalto

Confine

Moltissime persone a passeggio nelle vie del centro e sul lungolago, divieto d’accesso alle auto in viale Geno dalle 16

Ultimo sabato in «giallo»: Como presa d’assalto
© CdT/Gabriele Putzu

Ultimo sabato in «giallo»: Como presa d’assalto

© CdT/Gabriele Putzu

Molte, moltissime le persone a passeggio nelle vie del centro e sul lungolago. E questo nonostante le misure anti assembramento decise dal sindaco nel tentativo di ridurre i rischi di diffusione dei contagi. Sì, Como è stata presa d’assalto oggi pomeriggio. Logico, per certi versi, considerando che questo è l’ultimo weekend «giallo» per la Lombardia prima del ritorno, da lunedì alla zona arancione. Lo riportano diversi portali oltreconfine. Addirittura, in viale Geno dalle 16.00 è scattato il divieto di accesso alle auto. Divieto che, chiarisce il Corriere di Como, avrebbe dovuto entrare in vigore soltanto domani. E invece, oggi la polizia locale ha posizionare una transenna visto l’afflusso più alto del previsto.

Per ridurre gli assembramenti, in città sono entrate in funzione le misure previste dal Comune: dall’introduzione di sensi unici pedonali nelle vie del centro storico e sul lungolago, fra piazza Cavour e i giardini, fino alla chiusura della diga foranea. Il sole e le temperature primaverili hanno provocato affollamenti record anche in Val d’Intelvi, nel Triangolo Lariano e in svariate località del Lago.

I dati della Lombardia
Intanto, la pandemia non accenna a rallentare in Italia. Anzi, sembra che una nuova ondata sia oramai imminente. A fronte di 45.865 tamponi eseguiti, è di 4.191 il numero di nuovi positivi al coronavirus registrati in Lombardia, con una percentuale quindi del 9,1%. Cresce il numero di ricoverati in terapia intensiva (435, 38 più di ieri) e cresce leggermente anche negli altri reparti dove si trovano 4.062 pazienti, 28 più di ieri.

È invece di 49 il numero dei decessi, che porta il totale da inizio pandemia a 28.324. Per quanto riguarda le Province, a Milano sono stati segnalati 1.138 casi, quindi 955 a Brescia, 401 a Monza, 315 a Bergamo, 245 a Varese, 241 a Como, 182 a Mantova, 173 a Lecco, 169 a Pavia, 164 a Cremona, 74 a Lodi e 37 a Sondrio.

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Confine
  • 1
  • 1