Via libera alla spesa in Italia: i supermercati fanno il botto

confine

I clienti confederati sono tornati in massa a Lavena Ponte Tresa, Montano Lucino e Tavernola – Andrea Pertegato: «Numeri strabilianti» – Il Ticino non alza bandiera bianca – Enzo Lucibello: «Anche noi abbiamo punti di forza» – Lorenza Sommaruga: «Le vendite non hanno subito un tracollo»

Via libera alla spesa in Italia: i supermercati fanno il botto
© CdT/ Chiara Zocchetti

Via libera alla spesa in Italia: i supermercati fanno il botto

© CdT/ Chiara Zocchetti

Per capire che qualcosa è cambiato, basta fare un giro nel parcheggio dei supermercati a pochi passi dal confine. Fuori dai centri commerciali di Lavena Ponte Tresa, ma anche di Montano Lucino e di Tavernola le auto targate Ticino sono tantissime. Dopo quasi un anno di restrizioni, Bennet, Iper e Coop hanno potuto riabbracciare i clienti svizzeri, che da mesi attendevano di poter tornare a fare la spesa in Italia senza più l’obbligo di dover mostrare un tampone negativo. E i risultati, anche i termini di fatturato, non si sono fatti attendere.

«Numeri strabilianti»

Il nostro viaggio per capire quale sia la situazione a una settimana dalla firma sull’ordinanza che permette di spostarsi liberamente fino a 60 chilometri dal proprio domicilio parte dalla Coop di Lavena Ponte Tresa, giusto a un paio...

Vuoi leggere di più?

Sottoscrivi un abbonamento per continuare a leggere l’articolo.
Scopri gli abbonamenti al Corriere del Ticino.

Abbonati a 9.- CHF

Hai già un abbonamento? Accedi

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Confine
  • 1

    «Serve più collaborazione»

    confine

    Uno studio del Bak Economics ribadisce che la cooperazione transfrontaliera andrebbe intensificata: «Bisogna promuovere una governance politica condivisa» - Tra i vantaggi evocati nel documento, l’opportunità di promuovere una maggiore crescita economica regionale

  • 2

    Turista muore nel Ceresio

    TRAGEDIA NEL LAGO

    La vittima è un tedesco 79.enne – Si era tuffato dalla spiaggia di Righeggia, ma non è mai riemerso

  • 3
  • 4
  • 5

    Nuotate e tuffi «off-limits»: problemi a Porto Ceresio

    Balneabilità

    L’eccessiva presenza di sostanze inquinanti nelle acque ha portato alla drastica decisione - Qualità dell’acqua «appena sufficiente» a Lavena Ponte Tresa – Registrata in territorio italiano una morìa di pesci

  • 1
  • 1