Coronavirus, il 70.enne è stabile ma resta in isolamento

epidemia

Il medico cantonale ha fornito alcuni chiarimenti sul primo caso in Ticino: «Il paziente ha seguito le direttive, non si è presentato in ospedale ma ha chiamato il medico» - De Rosa: «Scuole chiuse solo se le circostanze lo giustificheranno»

Coronavirus, il 70.enne è stabile ma resta in isolamento
© CdT/Zocchetti

Coronavirus, il 70.enne è stabile ma resta in isolamento

© CdT/Zocchetti

Coronavirus, il 70.enne è stabile ma resta in isolamento

Coronavirus, il 70.enne è stabile ma resta in isolamento

Coronavirus, il 70.enne è stabile ma resta in isolamento

Coronavirus, il 70.enne è stabile ma resta in isolamento

Coronavirus, il 70.enne è stabile ma resta in isolamento

Coronavirus, il 70.enne è stabile ma resta in isolamento

Coronavirus, il 70.enne è stabile ma resta in isolamento

Coronavirus, il 70.enne è stabile ma resta in isolamento

C’è un primo caso di coronavirus in Ticino. Lo ha indicato l’Ufficio federale della sanità (UFSP): si tratta di un 70.enne contagiato nel corso di una manifestazione il 15 febbraio a Milano. I primi sintomi li ha manifestati già il 17 febbraio. La conferma del contagio si è avuta oggi, quando è arrivato l’esito del test da Ginevra. Si trova ora ricoverato in isolamento alla clinica Luganese Moncucco. Le sue condizioni sono stabili e non vi sono pericoli per la popolazione.

La DIRETTA VIDEO da Berna. Qua sotto la DIRETTA VIDEO da Bellinzona.

Il medico cantonale Giorgio Merlani, dopo la conferenza stampa di Berna, ha spiegato che «ci troviamo di fronte a quanto avevamo previsto».

I sintomi e la chiamata al medico

«Ringrazio medico e paziente: la filiera ha funzionato esattamente come avevamo previsto: il paziente ha chiamato il medico curante e non si è mosso da casa. Il medico ha valutato il quadro critico e ha prescritto al 70.enne i medicamenti. Dopo alcuni giorni la situazione clinica è peggiorata. Una volta ripreso contatto col medico, è diventato un caso sospetto». Da qui il contatto con i medici specialisti dell’ospedale e il ricovero «con tutte le misure di precauzione».

Il paziente non risultava grave - ha detto Merlani - si sono fatti i test ed è poi stato messo in isolamento. «Nel frattempo il paziente - ha proseguito - ha avuto un’evoluzione clinica tale che oggi sarebbe stato dimesso se non fosse arrivato l’esito positivo del test. Il suo stato clinico è migliorato».

Avviata l’indagine sui contatti del 70.enne

Ora verrà avviata l’indagine ambientale: «Abbiamo avviato l’indagine dei contatti a rischio che verranno contattati uno per uno». Come funziona? Si passano in rassegna le persone che sono state a contatto con il contagiato per 15 minuti a meno di due metri. Per queste persone scatta la quarantena obbligatoria di 14 giorni. «Al momento stiamo completando la lista delle persone da contattare. Non sappiamo ancora quante siano», ha detto Merlani. L’isolamento può avvenire al domicilio, nel caso invece di pazienti clinici (che presentano sintomi), sono a disposizione 12 camere d’isolamento, che in caso di necessità potranno diventare 24.

«Aiutati dal medico e dal paziente stesso»

Da parte sua il dottor Christian Garzoni, specialista in malattie infettive alla clinica Moncucco, ha spiegato che «era solo una questione di tempo. I protocolli erano pronti, sapevamo come agire. Non c’è pericolo né per i visitatori della Moncucco, né per il personale sanitario». «Siamo stati aiutati molto dal paziente stesso e dal medico di famiglia», gli ha fatto eco il dottor Pietro Antonini.

Scuole chiuse «solo se le circostanze lo giustificheranno»

Il direttore del DSS Raffaele De Rosa, interpellato su eventuali misure restrittive, ha spiegato che domani ci sarà la riunione del gruppo cantonale: «Sono state valutate delle misure, che saranno comunicate nei prossimi giorni». Eventuali misure «draconiane», come la chiusura delle scuole, «saranno prese solo se ritenute giustificate», ha aggiunto.

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

  • 1 Coronavirus
  • 2 Red. Online
Ultime notizie: Ticino
  • 1
  • 1