COVID-19 e società sportive, gli iscritti tardano a ritornare

crisi

Gli allentamenti decisi dal Governo danno respiro a club e associazioni ma le difficoltà non sono finite – Utenti e abbonati faticano a ritrovare la via per palestre e sale d’allenamento e chi gestisce i sodalizi soffre la mancanza di nuove entrate – Meno disagi per chi pratica il tennis: «C’è tanta voglia di tornare in campo»

COVID-19 e società sportive, gli iscritti tardano a ritornare
©Shutterstock.com

COVID-19 e società sportive, gli iscritti tardano a ritornare

©Shutterstock.com

I mesi di chiusura sono stati duri. La riapertura propone, a chi è riuscito a resistere, una boccata d’aria, ma i problemi non sono ancora superati. «Normalità» sarà quando si tornerà a guardare serenità al futuro. A sentire sulle spalle il peso dei mesi passati e delle misure anti-COID-19 sono soprattutto club, società e associazioni sportive, che dopo aver visto chiudere i propri spazi si ritrovano ora a fare i conti con un calo di iscritti e abbonati. «A febbraio 2020 contavamo 200 abbonati. Oggi ne abbiamo 85». La cifra parla da sola. Si tratta degli iscritti del centro Bodhi Zone di Mendrisio, che propone corsi di yoga, pilates e fitness. A raccontarci la sua esperienza è Elisa Nazzari, la titolare: «Fin dal primo lockdown ci siamo lanciati con i corsi online e il sostegno c’è stato. Dopo...

Vuoi leggere di più?

Sottoscrivi un abbonamento per continuare a leggere l’articolo.
Scopri gli abbonamenti al Corriere del Ticino.

Abbonati a 9.- CHF

Hai già un abbonamento? Accedi

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Ticino
  • 1
  • 1