logo

La Pamp SA si espande in India

Progetto dell'azienda di Castello per rafforzare alcune attività nel Paese asiatico

 
(foto Maffi)
 
03
settembre
2014
06:00
Patrick Colombo e Bruno Costantini

CASTEL SAN PIETRO - Un importante progetto industriale affinato nelle ultime settimane potrebbe avere ripercussioni a livello occupazionale nella regione. I vertici della PAMP SA, leader mondiale nella produzione di lingotti d'oro con sede centrale a Castel San Pietro, hanno preparato piani espansivi per l'attività in India, dove l'azienda ha già un distaccamento. Secondo le informazioni trapelate, nel popoloso Stato dell'Asia meridionale l'impresa vorrebbe rafforzare alcune attività di lavorazione dei metalli preziosi. Per la sede di Castello, l'idea sarebbe quella di sviluppare la lavorazione dei metalli per l'industria, attività a più alto valore aggiunto. Il piano, in particolare per quanto riguarda lo sviluppo di nuove attività a Castel San Pietro, è già stato illustrato alla Commissione consultiva per l'innovazione economica, organo istituito dal Consiglio di Stato per il preavviso delle domande di sussidiamento in base alla Legge per l'innovazione economica (i cui aiuti sono graduati tenendo anche conto dei livelli salariali e del numero di lavoratori residenti). «È previsto un certo investimento in Svizzera» riconosce il direttore della PAMP SA Umberto Magro, senza tuttavia entrare nei dettagli. A tal fine, è stato domandato un finanziamento cantonale.
Nulla viene però detto sulle possibili ripercussioni sul personale, né sull'eventualità di assunzioni a seguito del prospettato investimento.

Articoli suggeriti

Licenziamenti e paura alla PAMP

Castel San Pietro: da marzo una ventina di dipendenti hanno perso il lavoro

Edizione del 21 ottobre 2018
Segui il CdT sui social
Mobile
Scopri le offerte su misura per te
con la CdT Club Card
Top