logo

Little Nemo, galleria d'arte a fumetti

Ha di recente aperto le porte in Piazza Cioccaro 11 a Lugano ed è presente da vent'anni a Torino

 
Marco Lucchetti nella sua galleria. (fotogonnella)
 
16
luglio
2015
05:00
Red. Lugano
<p>LUGANO - Ha di recente aperto le porte in Piazza Cioccaro 11 a Lugano «Little Nemo», la prima galleria d'arte dedicata al fumetto della città.</p> <p>Già presente da oltre vent'anni a Torino, e dall'estate scorsa a Carouge (GE), la Little Nemo SA si prefigge l'obiettivo di avvicinare il pubblico alla scoperta della nona arte – il fumetto – attraverso tavole originali, grafiche d'artista e tele d'arredamento. Il direttore della galleria, nonché collezionista, Marco Lucchetti ci ha spiegato che il Ticino dimostra da tempo dell'interesse verso il mondo fumettistico, specialmente per alcuni eventi come l'annuale Fiera del fumetto di Lugano, o la mostra dedicata ad Hugo Pratt, padre del Corto Maltese, avvenuta nel 2011 al Museo d'arte moderna. "Da giovani abbiamo tutti avuto delle letture alle quali ci siamo attaccati emozionalmente, permettendo al lettore di vivere mille e una storia. Attraverso la galleria i visitatori hanno la possibilità di incontrare i protagonisti e rivivere le loro avventure, oltre che nei fumetti, anche tramite altre opere artistiche molto interessanti". L'esposizione, infatti, è assortita con diverse centinaia di opere (in vendita), che spaziano dai fumetti alle tele d'arredamento, a cui man mano andranno ad aggiungersi altri articoli da collezione e, per chi fosse interessato, c'è la possibilità di richiedere tramite la galleria la disponibilità di opere specifiche. Le varie composizioni includono per la maggior parte artisti europei e in particolare italiani, da Milo Manara a Tiziano Sclavi, oltre agli immancabili classici supereroi del fumetto americano.</p>
Prossimi Articoli

Il Palazzo dei Congressi tra passato e presente

Ecco gli scatti più bello scelti dall'archivio fotografico del Corriere del Ticino - Queste fotografie sono pubblicate anche sul profilo Instagram @corrieredelticino

Ad Agno volati via 11 mila franchi

Fanno discutere le sei ore di chiusura dello scalo per un aereo atterrato con difficoltà - Poteva rimuoverlo Lugano Airport, ma un ispettore federale ha voluto chiamare il TCS

Il tram non c’è ancora, ma chiede la precedenza

Consorzio depurazione di Lugano costretto a deviare un cunicolo che incrocia i futuri binari - Intanto servono quindici milioni per sostituire due tubi che portano le acque scure a Bioggio

Edizione del 18 novembre 2018
Segui il CdT sui social
Mobile
Scopri le offerte su misura per te
con la CdT Club Card
Top