Curare i bimbi costa di più: «Serve un ospedale pediatrico»

Sanità

Il presidente della Fondazione per il Bambino Malato della Svizzera Italiana ha lanciato oggi un appello a cittadini e istituzioni: «Aiutateci nella raccolta dei fondi da destinare alle strutture sanitarie e alle famiglie»

 Curare i bimbi costa di più: «Serve un ospedale pediatrico»
Giacomo Simonetti durante la conferenza stampa. Sullo sfondo, Bernadette Waller. ©Cdt/ Putzu

Curare i bimbi costa di più: «Serve un ospedale pediatrico»

Giacomo Simonetti durante la conferenza stampa. Sullo sfondo, Bernadette Waller. ©Cdt/ Putzu

Convocare una conferenza stampa in un parco giochi potrebbe sembrare un vezzo, una bizzarria. Qualcosa di stravagante. Ma se l’argomento da trattare è la cura del bambino malato, allora la prospettiva cambia. Mentre nel verde si muovono e corrono liberamente i bimbi sani, spensierati e felici, altri - molto meno fortunati - lottano in un letto d’ospedale, magari per salvare la propria esistenza e quella di chi li ama. Pensarci, riflettere su questo punto, non è scontato. Parlarne in circostanze diverse dal solito può aiutare.

«Un parco è un luogo simbolico - ha detto oggi, ai giornalisti convocati nella piazza grande di Giubiasco, Giacomo Simonetti, direttore medico e scientifico dell’Istituto Pediatrico della Svizzera Italiana - Un luogo dal quale pensiamo possa essere rimesso al centro dell’attenzione...

Vuoi leggere di più?

Sottoscrivi un abbonamento per continuare a leggere l’articolo.
Scopri gli abbonamenti al Corriere del Ticino.

Abbonati a 9.- CHF

Hai già un abbonamento? Accedi

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Ticino
  • 1
  • 2

    Bertoli: «Berna è stata coerente: prima le vaccinazioni, poi le aperture»

    nuovi allentamenti

    Il presidente del Consiglio di Stato accoglie con soddisfazione le nuove misure di alleggerimento annunciate dal Consiglio federale e sottolinea la necessità di continuare a porre l’accento sulle vaccinazioni: «Procedere in questo modo permette di non fare il passo più lungo della gamba e al contempo fornire una prospettiva a tutta la società»

  • 3

    «Da una parte si apre, dall’altra rimane il telelavoro»

    Pandemia

    Il direttore della Camera di commercio Luca Albertoni esprime dubbi sulle misure messe in consultazione dal Consiglio federale: «Poche aziende fanno i test regolari, dunque rimarrà l’obbligo di smart working: ora si guarda ai vaccini»

  • 4

    «Ogni giorno conta: non prolunghiamo l’agonia dei ristoranti»

    La reazione

    Il presidente di GastroTicino Massimo Suter commenta le decisioni del Consiglio federale in merito alla riapertura dei locali interni dei ristoranti a fine maggio: «Perché non già a Pentecoste?» - Posizione simile quella di GastroSuisse, che esprime comunque «sollievo» per la notizia

  • 5

    Trasportava troppa panna, multato un camionista

    Ticino

    Il veicolo era transitato dal San Gottardo con 19 tonnellate di bombolette aerosol contenenti panna alimentare, ma la quantità massima ammessa per transitare con questo tipo di merce nella galleria è di 8 tonnellate

  • 1
  • 1