Curva ticinese dei contagi in picchiata in gennaio

Pandemia

Tirando le somme, nel nostro cantone, le cifre legate al coronavirus sono state rassicuranti nelle ultime settimane, non solo per il numero di test positivi ma anche quello degli ospedalizzati e dei ricoveri nelle cure intense - I GRAFICI

Curva ticinese dei contagi in picchiata in gennaio
© CdT/Gabriele Putzu

Curva ticinese dei contagi in picchiata in gennaio

© CdT/Gabriele Putzu

Il mese che sta volgendo al termine ha portato buoni risultati in termini di contagi da coronavirus nel nostro cantone i quali sono passati dai 1637 dell’ultima settimana di dicembre, ai «soli» 281 dell’ultima settimana di gennaio. In media, questo mese si sono infatti stati circa 700 contagi settimanali, mentre la media di dicembre sfiorava i 1.700 casi settimanali e quella di novembre si aggirava attorno ai 1.900 positivi. La prima settimana del mese di novembre - la 44.esima dell’anno - ha infatti rappresentato il picco massimo dei contagi della seconda ondata pandemica.

Image

Dimezzato il numero dei degenti in ospedale

Ma non parliamo solo di contagi, in gennaio, anche il numero delle ospedalizzazione ha subito un importante calo. Dai 165 pazienti ricoverati al 31 di ottobre nel nostro cantone, il 30 di novembre siamo passati a 352, alla fine di dicembre a 376, per arrivare infine a oggi con 158 persone degenti.

Image

Andamento incoraggiante anche nelle cure intense

Concentrandoci sulle cure intense, i pazienti COVID ricoverati in questo reparto sono oggi 24, mentre alla fine del mese di ottobre del 2020 erano 11, poi saliti a 43 al 30 di novembre e a 46 al 31 di dicembre, prima che il loro numero, come anticipato, fosse tornato a calare.

Curva ticinese dei contagi in picchiata in gennaio

Gennaio, oltre ad essere stato caratterizzato dalla chiusura di bar, ristoranti e molti dei negozi ritenuti non essenziali, ha anche la particolarità di aver seguito «il mese delle feste», ossia dicembre, quando i raduni, seppur non senza regole, erano concessi fino a dieci persone alla volta. e quando la curva della seconda ondata (il cui picco è stato raggiunto in novembre) è comunque mantenuto livelli alti.

I dati di oggi in Ticino

Oggi, domenica 31 gennaio, nel nostro cantone sono stati annunciati dalle autorità cantonali 32 nuovi contagi, il numero di casi positivi dall’inizio della pandemia si stabilisce quindi a 26.795. Il numero di persone morte dopo essere state infette è complessivamente di 936, ossia 2 in più di ieri. Sette sono stati i nuovi ricoveri e altrettante le dimissioni. Il numero di pazienti positivi che oggi si trovano in ospedale è di 158, di questi, 24 sono in cure intense. La percentuale di positività, aggiornata al 27 gennaio, è del 7%.

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

  • 1 Coronavirus
  • 2 Marija Miladinovic
  • 3 Vaccino in Ticino
Ultime notizie: Ticino
  • 1
  • 2
  • 3

    «Dati contraddittori, serve un approfondimento»

    Lavoro

    Stefano Rizzi, direttore della Divisione dell’economia, sugli occupati in Ticino: «Difficile dare un’interpretazione» – Nel quarto trimestre il numero di posti nel cantone è diminuito del 4,4% mentre i lavoratori residenti all’estero su base annua sono aumentati dello 0,8% a 70.115 – Il trend diverso è in parte spiegabile con le differenti metodologie di calcolo delle statistiche

  • 4

    Quando la voglia di bici ti porta fra vigneti e prati

    Novazzano

    Si completa la rete di piste ciclopedonali che collega il comune ai due poli del Mendrisiotto – In pubblicazione il concorso per il progetto dal centro paese al Pian Faloppia - In luglio inizieranno i lavori per il percorso via alla Fornace-via al Loi-oratorio di Boscherina

  • 5

    «I castelli sono una gemma, e non chiamateli “Fortezza”»

    Bellinzona

    Commissione della Gestione compatta per la valorizzazione del patrimonio Unesco, la denominazione scelta però non convince - Promosso anche il Programma d’azione comunale che ridisegna il territorio da qui al 2040: «Mette i quartieri sullo stesso piano»

  • 1
  • 1