Da venerdì sarà possibile prenotare l’appuntamento per la seconda fase, che inizierà il 25 gennaio

Vaccinazione

Potranno annunciarsi le persone di 85 anni e oltre, mentre le prime 2.500 del vaccino Pfizer-BioNTech sono state quasi tutte riservate

Da venerdì sarà possibile prenotare l’appuntamento per la seconda fase, che inizierà il 25 gennaio
© CdT/Gabriele Putzu

Da venerdì sarà possibile prenotare l’appuntamento per la seconda fase, che inizierà il 25 gennaio

© CdT/Gabriele Putzu

La disponibilità di appuntamenti per la prima fase di vaccinazione in Ticino – fa sapere il Dipartimento della sanità e della socialità in una nota – è stata quasi esaurita nel corso della giornata odierna. Da venerdì, le persone di 85 anni e più potranno prenotare l’appuntamento per la seconda fase, che inizierà il 25 gennaio.

Le prime 2.500 dosi del vaccino Pfizer-BioNTech assegnate al Cantone dalla Confederazione per le persone over 85, si legge ancora nel comunicato, sono state quasi tutte riservate tramite il numero verde vaccinazione attivo da lunedì. Il numero verde viene quindi temporaneamente disattivato. Le vaccinazioni per queste persone inizieranno come previsto martedì 12 gennaio al centro di vaccinazione di Rivera.

Nel frattempo è stata annunciata la terza fornitura di vaccino Pfizer-BioNTech (il giorno di consegna e il numero esatto di dosi devono essere ancora confermati dalla Confederazione). Grazie a questa nuova disponibilità è possibile attuare la seconda fase, che prevede la messa in esercizio di altri due centri di vaccinazione ad Ascona e Tesserete dal 25 gennaio.

A partire da venerdì alle 8.00 riapriranno quindi le linee del numero verde 0800 128 128 e sarà possibile annunciarsi per prendere l’appuntamento scegliendo in quale dei tre centri farsi vaccinare (Rivera, Ascona o Tesserete). Per il momento, è bene ricordarlo, il vaccino è destinato unicamente alle persone classe 1935 o precedenti. Solo successivamente verrà dato l’accesso ad altri gruppi di anziani, in funzione della disponibilità di vaccino.

Si ricorda che il numero verde 0800 128 128 risponde tutti i giorni dalle 8.00 alle 17.30. Occorre annunciarsi esclusivamente al telefono (non vi sono indirizzi e-mail dedicati agli appuntamenti). Le autorità sono consapevoli che il flusso di telefonate è notevole e sono certe di poter contare sulla comprensione e la pazienza della popolazione. Chi ha domande più generiche sul vaccino può rivolgersi al proprio medico curante o alla Infoline nazionale vaccinazione COVID-19 (tutti i giorni dalle 6 alle 23) raggiungibile al numero 058 377 88 92. Informazioni sono pubblicate anche sul sito www.ti.ch/vaccinazione.

Infine, si ricorda ancora che gli anziani over 85 che non hanno la possibilità di spostarsi nei centri indicati potranno prendere contatto con la Cancelleria del proprio Comune a partire dall’11 gennaio e annunciare la loro volontà a farsi vaccinare. Questo permetterà di organizzare in seguito dei momenti di vaccinazione di prossimità. La Cancelleria comunale raccoglierà quindi in un primo momento i dati dei propri cittadini che hanno questa necessità, e al momento opportuno li ricontatterà indicando loro i dettagli sulla data e il luogo dell’appuntamento.

©CdT.ch - Riproduzione riservata
Ultime notizie: Ticino
  • 1

    Sindaci ai fornelli, stavolta tocca a voi

    Mendrisiotto

    Otto capi di altrettanti Esecutivi di Comuni del Mendrisiotto hanno deciso di mettersi alla prova in cucina preparando piatti da asporto – L’iniziativa dell’osteria Sulmoni ha raccolto un’adesione entusiasta – Meglio gli uccelli scappati oppure il capretto al forno?

  • 2

    I contagi a Morbio salgono a 14

    Lotta alla pandemia

    È stato riscontrato un nuovo caso di variante britannica mentre l’adesione ai test a tappeto è buona: già 350 gli appuntamenti fissati

  • 3

    «Non abbiamo parole: è un dramma troppo grande»

    LA TRAGEDIA

    Parenti, amici ed autorità di Airolo sono profondamente scossi per la morte, avvenuta sabato a Gerlafingen (canton Soletta), di due bimbe uccise presumibilmente dalla madre, una donna ticinese - Il padre è nato e cresciuto nel Comune altoleventinese

  • 4

    La lista del PLR di Bellinzona cambia quasi per metà

    Elezioni comunali

    Tre dei sette candidati che puntavano al Municipio un anno fa non saranno più in corsa - A sostituirli per le elezioni del 18 aprile pronti Silvia Gada, Michela Pini e Damiano Stroppini - Confermati l’uscente Simone Gianini, Renato Bison, Fabio Käppeli e Nicola Zaharulko

  • 5
  • 1
  • 1