Denunciato l’ex presidente del Gruppo paraplegici Ticino

IL CASO

L’uomo avrebbe sottratto del denaro dalle casse della società - Creato un gruppo di lavoro per chiarire la situazione e garantire il prosieguo dell’attività

Denunciato l’ex presidente del Gruppo paraplegici Ticino
Foto archivio CdT

Denunciato l’ex presidente del Gruppo paraplegici Ticino

Foto archivio CdT

SEMENTINA - È scattata la denuncia nei confronti dell’ex presidente del Gruppo paraplegici Ticino (Gpt), che avrebbe sottratto dalle casse della società diverse decine di migliaia di franchi. Le irregolarità - si apprende da una nota del gruppo - sarebbero emerse durante l’allestimento dei conti del 2018. Da qui la decisione dell’associazione di procedere per vie legali, «al fine di chiarire la situazione».

Durante l’assemblea del 24 giugno, il gruppo ha anche deciso di creare un gruppo di lavoro che «avrà il compito di assicurare il prosieguo dell’attività da un lato, ma anche di attivarsi al fine di riorganizzare il gruppo e proporre un nuovo comitato per la prossima assemblea generale dei soci». In una nota, il gruppo di lavoro fa sapere di «deplorare quanto accaduto», sottolineando che «è importante che tutti possano riporre fiducia nei gruppi di volontari attivi sul territorio a favore del prossimo, anche se quanto accaduto fa vacillare tale fiducia». «Siamo certi che si tratti di un fatto isolato e ci dispiace che questo sia accaduto ad un gruppo affiliato alle nostre rispettive associazioni e con il quale collaboriamo da ormai 40 anni», proseguono. D’altro canto, il gruppo GPT ritiene che «debbano essere intrapresi tutti i passi necessari affinché quanto successo non abbia più a verificarsi e spera che istituzioni, associati, sponsor e simpatizzati li sostengano in questa delicata fase».

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Ticino
  • 1

    Altro che virus e distanze, i partiti son tutti... vicinissimi

    Bellinzona

    La destra che non molla la presa sui sorpassi di spesa e la non ricandidatura di Christian Paglia alle elezioni del 2021 hanno lanciato la campagna - Il PLR con solo un uscente su tre deve difendersi dal PS e da Lega e UDC - Nel mezzo PPD, Verdi e MPS

  • 2

    Prende forma il futuro delle funivie centovalline

    Concorso

    Il progetto «Umbrela» dell’architetto Francesco Buzzi si aggiudica il concorso per la Verdasio-Rasa – Il rinnovo completo delle strutture comporta un investimento di 11,7 milioni di franchi – L’iter rallentato dal coronavirus

  • 3

    «Frontalieri da limitare nel settore sanitario»

    Coronavirus

    Per il gruppo liberale radicale Maristella Polli presenta una mozione volta a potenziare e rendere più attrattiva la professione di infermiere nel nostro cantone - «Nei reparti ospedalieri non venga superata la soglia del 20% di manodopera estera»

  • 4

    A 50 anni dall’ultima corsa della Lugano-Cadro-Dino

    Storia

    Il 30 maggio 1970 veniva smantellata la ferrovia, le cui tracce sono ancora ben visibili sul territorio - L’anniversario è un’ottima occasione per riflettere sul passato e sulla scelta di sopprimere i tram, che ora torneranno a suon di milioni

  • 5

    La strategia di Chiasso per la ripartenza

    Post pandemia

    Chiesto un credito quadro di oltre 2 milioni per contrastare gli effetti negativi del coronavirus e sostenere popolazione ed economia – Tra rilancio digitale e sostegno alle aziende,
    molte le ricette proposte, tra cui una serie di interventi a titolo di investimento per 1,35 milioni di franchi

  • 1
  • 1