Ecco Greenday 2021, la festa della sostenibilità

Bellinzona

L’evento, organizzato dalla Società ticinese di scienze naturali in collaborazione con una settantina fra enti, istituti e associazioni, si svolgerà sabato 11 settembre in Piazza del Sole

Ecco Greenday 2021, la festa della sostenibilità
© CdT/Archivio

Ecco Greenday 2021, la festa della sostenibilità

© CdT/Archivio

Sabato 11 settembre, in Piazza del Sole a Bellinzona, dalle 9 alle 20 la Società ticinese di scienze naturali (STSN) organizza la festa della sostenibilità Greenday 2021, in collaborazione con una settantina di enti, istituti e associazioni. Questi animeranno in maniera divertente bancarelle e postazioni con attività interattive per la promozione di azioni e stili di vita volti a ridurre il proprio impatto ambientale e a favorire la biodiversità.

La Società ticinese di scienze naturali, una sezione dell’Accademia svizzera di Scienze naturali (SCNAT), organizza la seconda edizione del Greenday, una festa della sostenibilità, in collaborazione con una settantina di enti, organizzazioni, associazioni e istituti di ricerca, attivi sul nostro territorio, tra cui anche alcuni della Scuola universitaria professionale della svizzera italiana (SUPSI), del Dipartimento del territorio (DT) e del Dipartimento delle finanze e dell’economia (DFE) del Cantone, che patrocinano l’evento. Questi enti animeranno la giornata con postazioni e bancarelle, che proporranno attività suggestive e interattive per approfondire in maniera ludica, ma allo stesso tempo scientifica, temi ambientali.

Durante la conferenza stampa Manuela Varini, presidente della STSN, ha spiegato che lo scopo è di avvicinare la popolazione in maniera positiva, divertente e costruttiva a possibili soluzioni per affrontare le grosse problematiche ambientali, con cui siamo confrontati in questa epoca, al fine di contribuire a costruire un futuro più roseo per le prossime generazioni. Solo il coinvolgimento e l’impegno da parte di ognuno permetteranno la transizione verso una società moderna, sostenibile ed economicamente performante al tempo stesso. Il motto della giornata è infatti «Tanti semi, tutti insieme, danno vita a una splendida foresta. Ogni contributo conta e non è mai troppo piccolo, perché non valga la pena darlo».

È in seguito intervenuto il Consigliere di Stato Christian Vitta che ha sottolineato come la pandemia abbia messo in valore l’importanza di rafforzare la promozione dello sviluppo sostenibile e della responsabilità sociale delle imprese, con l’obiettivo di favorire una crescita sostenibile e orientata al futuro del tessuto imprenditoriale, dell’economia e del territorio ticinesi. In questo senso, il Cantone è attento da tempo a questi aspetti: il Consiglio di Stato ha infatti inserito lo sviluppo sostenibile e la promozione della responsabilità sociale delle imprese nel Programma di legislatura 2019-2023. Il Cantone si impegna quindi su più fronti, trasversalmente con diversi partner, nel fornire un contributo concreto allo sviluppo sostenibile. Tra gli ambiti di intervento rientrano, ad esempio, la tutela della salute delle persone sul posto di lavoro, la promozione di un turismo responsabile rispettoso del territorio e di un’agricoltura sostenibile, la conciliabilità lavoro-famiglia e la sensibilizzazione sulla parità di genere ma anche la protezione dell’ambiente e la promozione della biodiversità.

Silvio Seno, Direttore del Dipartimento ambiente costruzioni e design (DACD) della SUPSI ha sottolineato che ricerca scientifica e formazione sono indispensabili per trovare e applicare soluzioni concrete che contrastino la crisi ambientale e riducano l’impatto umano sul Pianeta: ad esempio per limitare le emissioni di gas serra oppure proteggerci dai sempre più frequenti eventi estremi. «Siamo particolarmente lieti di patrocinare il Greenday e partecipare – ha detto Seno – perché abbiamo fatto della sostenibilità sia il tema di gran parte della nostra attività, sia l’obiettivo che cerchiamo di perseguire nella quotidianità della vita del nostro campus. È poi una ottima occasione per avvicinare le persone alla scienza, ma anche viceversa».

Henrik Bang, Municipale della Città di Bellinzona, capo dicastero Opere Pubbliche e persona incaricata del dossier Bellinzona Città dell’Energia, ha inoltre comunicato che la città è impegnata con il processo della Ri-certificazione e che, oltre agli ambiti del risanamento energetico degli edifici, della mobilità e della pianificazione, desidera aumentare il proprio impegno per i progetti inerenti ai cambiamenti climatici. In questo ambito, il problema delle isole di calore può venir attenuato grazie a una migliore politica in ambito del verde urbano. Per quel che concerne la biodiversità cittadina, la sensibilità è aumentata e si prevede di estendere la lotta alle neofite invasive anche ai quartieri periferici. Le nuove passerelle ciclopedonali tra Gorduno e Castione e quella della Torretta sono un ulteriore importante tassello a favore della mobilità lenta. La rivitalizzazione del fiume Ticino è un’altra importante opera a favore della natura e della qualità di vita.

Il programma del Greenday prevede momenti di intrattenimento teatrale, musicale e alcune postazioni di street food. Alle 11.00 sono previsti i saluti da parte di Manuela Varini, del Consigliere di Stato Christian Vitta, del Sindaco di Bellinzona, Mario Branda e di Silvio Seno. Seguirà lo spettacolo Humus di e con Moira Dellatorre, regia di Laura Rullo, promosso dal DT nell’ambito della campagna federale sulla biodiversità forestale. Alle 13.00 con lo spettacolo Cantami e raccontami, Francesco, ci racconterà storie di biodiversità e condividerà dei video messaggi che ha ricevuto dal suo grande amico il Cane Peo Marameo. Alle 17.00 avrà luogo la premiazione del concorso ‘sostenibile’ dell’evento e alle 18.00 la giornata si concluderà con il concerto di Sebalter. La partecipazione è libera. Durante lo svolgimento delle attività verranno messe in atto le misure di protezione sanitarie raccomandate dalle autorità. L’evento è sostenuto dal Fondo Swisslos del DECS, Repubblica e Cantone Ticino, dalla SCNAT, da BancaStato, dalla Città di Bellinzona e dall’Azienda Elettrica Ticinese. Sponsor tecnico Azienda Multiservizi Bellinzona e sostegno comunicativo dell’Organizzazione Turistica Regionale Bellinzonese e Alto Ticino. Il programma completo dell’evento è visibile sul sito: www.stsn.ch/greenday.

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Ticino
  • 1

    «No» ai conti o su le tasse, parola all’opposizione

    parlamento

    Il dibattito sul Preventivo 2022 si preannuncia animato e i partiti «minori» propongono diversi emendamenti – L’MPS chiede di aumentare l’imposta sui redditi imponibili e un’indennità per il personale sociosanitario – I Verdi domandano l’attuazione di un Piano climatico

  • 2
  • 3

    «Nel settore ci sono stati casi di dumping salariale»

    Salario minimo

    Le motivazioni del Tribunale federale che ha dato via libera al contratto normale di lavoro nel settore delle apparecchiature elettriche – «Sarebbe stato possibile basarsi sui 21,80 franchi all’ora previsti dal CCL di Swissmem»

  • 4

    Ecco i radar in Ticino

    Ticino

    La Polizia cantonale e le polizie comunali hanno diramato la lista dei luoghi in cui saranno effettuati i rilevamenti della velocità nella settimana dal 24 al 30 gennaio

  • 5

    Come figli o come «oggetti»?

    Il caso

    Il diritto spagnolo ha compiuto un passo in avanti per quanto riguarda lo statuto degli animali domestici nelle cause di divorzio o separazione di una coppia – Si deciderà del loro futuro considerandone il benessere e valutando le possibilità di mantenimento – E in Svizzera? Come vengono considerati i nostri amici a quattro zampe? Ne abbiamo parlato con l’avvocata Sabrina Aldi

  • 1
  • 1