Fra spesa in Italia e padroncini, la riapertura unisce e divide

Dogane

Da domani torna la libera circolazione delle persone con i Paesi Schengen – Il turismo degli acquisti è di nuovo possibile e non sarà più oggetto di sanzioni – Il presidente del Consiglio di Stato Norman Gobbi auspica un ripensamento dei controlli

Fra spesa in Italia e padroncini, la riapertura unisce e divide
Da domani sarà di nuovo possibile fare la spesa oltre confine. © CdT/Gabriele Putzu

Fra spesa in Italia e padroncini, la riapertura unisce e divide

Da domani sarà di nuovo possibile fare la spesa oltre confine. © CdT/Gabriele Putzu

«Vado a fare la spesa». Durante la fase più acuta e complicata dell’emergenza, era una delle poche attività possibili. Una sorta di esercizio, anche. Per ricordarci com’era il mondo prima della COVID-19. Già, ma quel mondo per alcuni ticinesi era fatto altresì di turismo alimentare oltre confine. Con tutte le polemiche del caso. Il lockdown e la chiusura delle frontiere hanno cambiato le abitudini. Con il ripristino della libera circolazione con gli Stati Schengen, una realtà da domani, lunedì, tornerà anche questa fetta di normalità e di quel naturale passaggio nei due sensi lungo la frontiera. Di più, se dal 3 giugno la spesa in Italia era oggetto di sanzioni, «il turismo degli acquisti ora può riprendere» spiega Donatella Del Vecchio, portavoce dell’Amministrazione federale delle dogane....

Vuoi leggere di più?

Sottoscrivi un abbonamento per continuare a leggere l’articolo.
Scopri gli abbonamenti al Corriere del Ticino.

Abbonati a 9.- CHF

Hai già un abbonamento? Accedi

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

  • 1 Coronavirus
  • 2 Marcello Pelizzari
Ultime notizie: Ticino
  • 1

    Ritorno al futuro per i castelli: la storia incontra la tecnologia

    RICORRENZA UNESCO

    Il sindaco di Bellinzona Mario Branda svela alcuni dei contenuti del progetto di valorizzazione della fortezza medievale - Verrà meglio messa in risalto la murata, parchi gioco tematici per i bambini, allestimenti moderni: «Abbiamo un patrimonio unico nel suo genere in tutto l’arco alpino»

  • 2

    Dalle condanne alle indennità per la sommossa all’USI

    Lugano

    La Corte d’Appello annulla a causa di irregolarità procedurali la sentenza nei confronti di cinque persone - È il terzo procedimento legato ai fatti del 31 gennaio 2012: finora c’è stata solo una condanna a una pena pecuniaria sospesa

  • 3

    Un prezioso gioiello verde nascosto nel cuore di Ascona

    Collegio Papio

    Pronto per essere restaurato e riqualificato il giardino dell’istituto, unico parco borromaico del cantone – Di quasi 2 milioni di franchi l’investimento previsto per l’intervento, dopo il quale l’area sarà aperta anche al pubblico

  • 4

    Ecco come Mendrisio fa sentire meno soli gli anziani

    Da 30 anni

    Celebra tre decenni di esistenza un progetto che ancora oggi è «unico in Ticino» - Si chiama Servizio Anziani Soli e si prefigge di mantenere contatti con gli ultrasettantenni che vivono in solitudine, grazie a visite mensili da parte di un agente - Con il virus richieste aumentate del 23%

  • 5

    Sotto l’albero a Chiasso la Madonna con bambino

    Natale

    Inaugurata al m.a.x. museo l’Esposizione dell’Avvento con il capolavoro del maestro fiammingo Rubens - L’iniziativa nasce dalla collaborazione con Swiss Logistics Center, azienda che custodisce opere d’arte

  • 1
  • 1