Gli applausi dai balconi, perché «siamo più forti noi»

Pandemia

In Ticino si è reso omaggio al personale sanitario che sta fronteggiando l’emergenza coronavirus - Ma non è abbastanza, domani si replica - VIDEO

 Gli applausi dai balconi, perché «siamo più forti noi»

Gli applausi dai balconi, perché «siamo più forti noi»

 Gli applausi dai balconi, perché «siamo più forti noi»

Gli applausi dai balconi, perché «siamo più forti noi»

(Aggiornato alle 19.09) - Ieri alle 18 l’Italia ha organizzato un flash mob fatto di musica, strumenti musicali e danze sui balconi delle abitazioni di numerose città blindate per l’emergenza coronavirus. I video, da Napoli fino a Milano, hanno iniziato a spuntare numerosi sui social network, tra gente che cantava l’Inno di Mameli o ballava la Macarena.

Oggi alle 12 anche il Ticino ha deciso di farsi sentire. Gli abitanti del nostro cantone si sono affacciati alle finestra per dedicare un meritato applauso ai nostri medici, infermieri e a tutte le persone che stanno lavorando senza sosta per contenere l’emergenza sanitaria. Secondo diverse segnalazioni, qualcuno ha partecipato al flash mob, altri invece no. Tra i partecipanti ci sono anche le infermiere dell’ospedale La Carità che si sono unite al pubblico mostrando il loro impegno e la loro dedizione nella lotta contro il coronavirus.

Gli applausi dai balconi, perché «siamo più forti noi»

Alcune persone che hanno aderito all’iniziativa ci hanno contattato e noi diffondiamo volentieri il loro messaggio: domani si replica, sempre alle 12, nella speranza che gli applausi si possano udire in tutto il cantone. Tarciane Bernardinello, assistente di cura, ci ha inviato un filmato che testimonia quanto avvenuto a Viganello, in via alla Chiesa. «Ero molto emozionata», ci ha raccontato. E nel video si sente tutta la sua speranza, che è in fondo è anche la nostra: «Siamo più forti noi». Ma dobbiamo impegnarci, ogni giorno.

Loading the player...
Gli applausi dai balconi, perché «siamo più forti noi»
©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Ticino
  • 1

    Otto arresti per cocaina

    Ticino

    Lo comunicano il Ministero pubblico e la Polizia cantonale: in manette cinque albanesi, un’italiana e due svizzeri

  • 2

    LAMal: approvata la nuova procedura di competenza cantonale

    cure

    Dal 1. gennaio la competenza a rilasciare l’autorizzazione ad esercitare a carico dell’assicurazione obbligatoria delle cure medico-sanitarie ai fornitori di prestazioni che esercitano in ambito ambulatoriale passa ai Cantoni - Il Consiglio di Stato ha dato il via libera alla modifica: affidata all’Ufficio di sanità del DSS la competenza valutativa, decisionale e di vigilanza

  • 3

    Occhio a usare il cellulare alla guida

    prevenzione

    Torna la campagna «Distratti mai» per sensibilizzare la popolazione sui pericoli derivanti dall’utilizzo del telefonino quando si è al volante: nel 2020 ben 1.779 infrazioni sono legate a questo comportamento

  • 4
  • 5
  • 1
  • 1