I gestori delle palestre: «Perché i fisioterapisti sono aperti e noi no?»

Attività fisica

I centri fitness sono costretti da tempo a convivere con la pandemia e le relative restrizioni, ma la pazienza non è infinita

I gestori delle palestre: «Perché i fisioterapisti sono aperti e noi no?»
© CdT/Archivio

I gestori delle palestre: «Perché i fisioterapisti sono aperti e noi no?»

© CdT/Archivio

Fare sport, ci viene spesso ribadito, fa bene. Al corpo innanzitutto, ma anche alla mente. Soprattutto alla mente, visto che stiamo vivendo nel mezzo di una pandemia e avremmo tanto bisogno di sfogarci. Eppure, le palestre sono chiuse e nemmeno gli allenamenti individuali (quelli, per intenderci, mostrati nel video prendendo in prestito immagini d’archivio) sono consentiti. Il che porta diversi gestori a lamentarsi, in particolare pensando a quanto è permesso in altri ambiti. Per capirne di più, abbiamo parlato con alcuni di loro fra timori, speranze e aiuti che arrivano anche se non sempre nella forma gradita.

Loading the player...
©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Ticino
  • 1
  • 2

    Nuove e vecchie sfide per l’apprendistato

    tirocinio

    In Ticino è partita la campagna di collocamento e anche quest’anno l’obiettivo è firmare 2.500 nuovi contratti - Tante le sfide di un 2021 condizionato dalla pandemia - Oscar Gonzalez: «Siamo forti dell’esperienza dell’anno scorso ma arriviamo da dodici mesi difficili»

  • 3
  • 4
  • 5

    Il peso della pandemia: meno reati, più interventi

    Chiasso

    Nel 2020 la Polizia comunale ha dovuto effettuare quasi mille controlli legati alle problematiche generate dal virus – Sempre più capillare il servizio di videosorveglianza esteso anche ai comuni della regione – Impegno accresciuto sul fronte del disagio giovanile

  • 1
  • 1