I radar fruttano quasi 12 milioni in Ticino

Traffico

Solo nel 2015 erano quasi la metà - Lo ha rivelato il Consiglio di Stato rispondendo ad un’interrogazione di Stefano Tonini

I radar fruttano quasi 12 milioni in Ticino
© CDT/Archivio

I radar fruttano quasi 12 milioni in Ticino

© CDT/Archivio

Continua a crescere il fatturato complessivo dei controlli radar fissi (ovvero la postazione USTRA sull’autostrada), di quelli semistazionari e quelli mobili, che per l’anno 2018 ammontano a quasi 12 milioni di franchi. E nel 2019? La tendenza sembra confermarsi con i 5,563 milioni incassati già solo nel primo semestre 2019. È quanto si evince dalle cifre snocciolate dal Consiglio di Stato nel rispondere all’interrogazione parlamentare del deputato leghista Stefano Tonini, che lo scorso 19 settembre aveva chiesto lumi sul discusso controllo radar mobile di Camorino e, più in generale, gli apparecchi radar in dotazione alle forze dell’ordine e il loro utilizzo.

A titolo di paragone, nel 2015 erano stati incassati 6.682.710 franchi, precisa poi Ticinonews, per arrivare poi agli 11.175.596 franchi del 2017 e agli 11.950.275 franchi e 43 centesimi del 2018.

Nella sua risposta, il Governo ha ricordato che le cifre «rispecchiano il fatturato del periodo in questione», che può quindi contenere anche multe emesse nel corso degli anni precedenti, incassate soltanto a posteriori.

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Ticino
  • 1
  • 2
  • 3

    C’è anche un po’ di Lugano nella Torino-Lione

    Tunnel ferroviario

    Alla società Pini di Lugano sono state affidate direzione lavori e progettazione del tratto italiano - Olimpio Pini: «Siamo stati scelti in base alla nostra esperienza nel campo delle lunghe gallerie»

  • 4

    È pugno duro contro i «furbetti della benna»

    IL CASO

    Sant’Antonino ha deciso di combattere il pendolarismo di coloro che vanno a gettare gli ingombranti pur non abitando in paese - Dal 2020 verrà introdotta la tessera di identificazione per accedere all’Ecocentro come previsto dal nuovo regolamento

  • 5

    Ecco come cambia l’orario dei bus a Lugano

    TPL

    Le modifiche entrano in vigore domenica 15 dicembre e mirano a un miglior collegamento con i treni TILO - Jelmini: «Un passo avanti in vista del potenziamento del trasporto pubblico»

  • 1
  • 1