I ticinesi approvano la legittima difesa

VOTAZIONI CANTONALI

Questa volta l’iniziativa di Ghiringhelli è passata con il 52.5% dei voti – Il Ghiro: «Mi godo in silenzio quest’ultima vittoria» – «No» al formulario di inizio locazione e al referendum finanziario, passa il controprogetto

I ticinesi approvano la legittima difesa

I ticinesi approvano la legittima difesa

Referendum finanziario; formulario di inizio locazione; legittima difesa. Sono tre i temi in votazione oggi nel nostro cantone, che hanno portato i ticinesi alle urne (o a votare per corrispondenza), oltre ai due oggetti federali.

Il Ticino si è espresso sulla possibilità di essere il diciannovesimo Cantone in Svizzera ad adottare lo strumento del referendum finanziario obbligatorio. Ovvero se portare alle urne le spese uniche e quelle ricorrenti, approvate dal Parlamento, superiori a una certa somma. L’iniziativa popolare «No alle pigioni abusive, sì alla trasparenza: per l’introduzione del formulario ufficiale ad inizio locazione» ha come scopo di «frenare l’aumento degli affitti al momento del cambio d’inquilino e creare trasparenza nel settore». L’iniziativa «Le vittime di aggressioni non devono pagare i costi di una legittima difesa», del primo firmatario Giorgio Ghiringhelli (questa è «la sua ultima battaglia), è una sorta di «deja vu». Il 9 febbraio l’iniziativa era stata bocciata in votazione popolare per il rotto della cuffia, ossia con sole 426 schede di differenza: «no» 50,6%, «sì» 49,74%, ma lo scorso aprile il Tribunale federale aveva accolto un ricorso presentato dal «Ghiro» e annullato l’esito del voto.

LA DIRETTA

AGGIORNAMENTO 16.00 - Il Ghiro esulta
Giorgio Ghiringhelli ha trasmesso alle redazioni un comunicato in cui esprime tutta la sua soddisfazione. «Il risultato di Lugano e Bellinzona non muterà il risultato finale, che sarà a favore dell’iniziativa» scriveva già alle 14.39 . Il Ghiro, quindi, esulta. «Son contento di aver concluso la mia attività politica con una vittoria che ha del miracoloso. Non rilascerò altre dichiarazioni perché dalle 12 di oggi ho tirato i remi in barca ponendo fine a 25 anni di attività politica , e adesso mi godo in silenzio quest’ultima vittoria».

AGGIORNAMENTO 15.53 - RISULTATI FINALI (temi cantonali)
Introduzione del referendum finanziario obbligatorio: sì 40.7%; no 56.8%; controprogetto: sì 48.9%; no 45.4%; Domanda eventuale: iniziativa 36.1%; controprogetto 50.6%.
Iniziativa popolare «NO alle pigioni abusive»: sì 45.1%; no 54.9%.
Iniziativa popolare sulla legittima difesa: sì 52.5%; no 47.6%.

AGGIORNAMENTO 15.50 - RISULTATI FINALI (temi federali)

AGGIORNAMENTO 15.48 - Terminati i lavori di spoglio a Bellinzona
Introduzione del referendum finanziario obbligatorio: sì 41.7%; no 58.3%; controprogetto: sì 47.8%; no 52.2%; Domanda eventuale: iniziativa 39.8%; controprogetto 60.2%.
Iniziativa popolare «NO alle pigioni abusive»: sì 47.8%; no 52.2%.
Iniziativa popolare sulla legittima difesa: sì 51.6%; no 48.4%.
Sui temi federali, «no» (65.5%) all’iniziativa 99%; 55.7% dei «sì» per il «Matrimonio per tutti».

AGGIORNAMENTO 14.55 - Scrutinati 106 Comuni (su 108)
Introduzione del referendum finanziario obbligatorio: sì 40.8%; no 56.6%; controprogetto: sì 49.3%; no 44.8%; Domanda eventuale: iniziativa 36.2%; controprogetto 50.3%.
Iniziativa popolare «NO alle pigioni abusive»: sì 44.7%; no 55.3%.
Iniziativa popolare sulla legittima difesa: sì 52.9%; no 47.1%.

AGGIORNAMENTO 14.48 - Terminati i lavori di spoglio a Lugano
Introduzione del referendum finanziario obbligatorio: sì 44.4%; no 55.6%; controprogetto: sì 52.4%; no 47.6%; Domanda eventuale: iniziativa 41.9%; controprogetto 58.1%.
Iniziativa popolare «NO alle pigioni abusive»: sì 45%; no 55%.
Iniziativa popolare sulla legittima difesa: sì 53.3%; no 46.7%.
Sui temi federali, «no» (68,8%) all’iniziativa 99%; 51.4% dei «sì» per il «Matrimonio per tutti».

AGGIORNAMENTO 14.29 - Scrutinati 104 Comuni (su 108)
Introduzione del referendum finanziario obbligatorio: sì 40.1%; no 57.0%; controprogetto: sì 49.1%; no 44.8%; Domanda eventuale: iniziativa 35.7%; controprogetto 50.5%.
Iniziativa popolare «NO alle pigioni abusive»: sì 44.7%; no 55.3%.
Iniziativa popolare sulla legittima difesa: sì 52.9%; no 47.1%.

AGGIORNAMENTO 14.10 - Scrutinati 100 Comuni (su 108)
Introduzione del referendum finanziario obbligatorio: sì 40.1%; no 57.0%; controprogetto: sì 49.0%; no 44.8%; Domanda eventuale: iniziativa 35.7%; controprogetto 50.5%.
Iniziativa popolare «NO alle pigioni abusive»: sì 44.9%; no 55.1%.
Iniziativa popolare sulla legittima difesa: sì 52.8%; no 47.2%.

AGGIORNAMENTO 14.00 - Scrutinati 95 Comuni (su 108)
Introduzione del referendum finanziario obbligatorio: sì 40.3%; no 56.7%; controprogetto: sì 49.1%; no 44.6%; Domanda eventuale: iniziativa 35.7%; controprogetto 50.4%.
Iniziativa popolare «NO alle pigioni abusive»: sì 45.1%; no 54.9%.
Iniziativa popolare sulla legittima difesa: sì 53.1%; no 46.9%.

AGGIORNAMENTO 13.45 - Scrutinati 85 Comuni (su 108)
La partecipazione al voto è del 48,7%.
Introduzione del referendum finanziario obbligatorio: sì 40.4%; no 56.5%; controprogetto: sì 49.2%; no 44.4%; Domanda eventuale: iniziativa 35.6%; controprogetto 50.4%.
Iniziativa popolare «NO alle pigioni abusive»: sì 44.8%; no 55.2%.
Iniziativa popolare sulla legittima difesa: sì 53.3%; no 46.7%.

AGGIORNAMENTO 13.33 - Scrutinati 78 Comuni
Introduzione del referendum finanziario obbligatorio: sì 40.2%; no 56.4%; controprogetto: sì 49.3%; no 44.2%; Domanda eventuale: iniziativa 35.5%; controprogetto 50.4%.
Iniziativa popolare «NO alle pigioni abusive»: sì 44.7%; no 55.3%.
Iniziativa popolare sulla legittima difesa: sì 53.1%; no 46.9%.

I ticinesi approvano la legittima difesa

AGGIORNAMENTO 13.20 - Scrutinati 70 Comuni
La partecipazione al voto è del 46,9%.
Introduzione del referendum finanziario obbligatorio: sì 40.8%; no 56.6%; controprogetto: sì 49.4%; no 44.6%; Domanda eventuale: iniziativa 36.1%; controprogetto 50.6%.
Iniziativa popolare «NO alle pigioni abusive»: sì 44.4%; no 55.6%.
Iniziativa popolare sulla legittima difesa: sì 53.6%; no 46.4%.

AGGIORMENTO 13.10 - Scrutinati 54 Comuni
La partecipazione al voto è del 47,2%.
Introduzione del referendum finanziario obbligatorio: sì 40.9%; no 56.4%; controprogetto: sì 48.8%; no 45.1%; Domanda eventuale: iniziativa 36.1%; controprogetto 50.5%.
Iniziativa popolare «NO alle pigioni abusive»: sì 45.0%; no 55.1%.
Iniziativa popolare sulla legittima difesa: sì 53.7%; no 46.3%.

AGGIORMANETO 13.00 - Scrutinati 30 Comuni
Introduzione del referendum finanziario obbligatorio: sì 41.8%; no 56.2%; controprogetto: sì 50.2%; no 44.6%; Domanda eventuale: iniziativa 36.9%; controprogetto 49.7%.
Iniziativa popolare «NO alle pigioni abusive»: sì 45.2%; no 54.9%.
Iniziativa popolare sulla legittima difesa: sì 54.7%; no 45.3%.

AGGIORNAMENTO 12.40 - Scrutinati 10 Comuni
I primi dieci Comuni sono stati scrutinati. La partecipazione al voto è del 49.6%.
Introduzione del referendum finanziario obbligatorio: sì 42.2%; no 56.3%; controprogetto: sì 50.9%; no 44.4%; Domanda eventuale: iniziativa 37.1%; controprogetto 49.7%.
Iniziativa popolare «NO alle pigioni abusive»: sì 45.1%; no 54.9%.
Iniziativa popolare sulla legittima difesa: sì 55.2%; no 44.8%.

AGGIORNAMENTO 12:20 - Bedretto è il primo comune in cui è terminato lo spoglio. Il «referendum finanziario» ha ottenuto il 53,3% dei «sì», con il 63% di preferenze al controprogetto; 77,8% di «no», invece, al formulario contro le «pigioni abusive»; «sì» (52,2%) anche alla legittima difesa.

©CdT.ch - Riproduzione riservata
Ultime notizie: Ticino
  • 1
  • 2
  • 3

    «Benzina, calo irreversibile»

    società

    Negli ultimi due anni, le stazioni hanno registrato un crollo della vendita di carburante - Matteo Centonze: «La flessione nel 2021 risulta addirittura superiore» - La spinta digitale ha cambiato le nostre abitudini - In pochi mesi il prezzo al consumo è cresciuto di 40 centesimi

  • 4
  • 5

    Conti cantonali, priorità ai tagli sulla spesa

    politica

    Il Gran Consiglio ha approvato l’iniziativa parlamentare di Sergio Morisoli (UDC) con cui si chiede di raggiungere il pareggio del conto economico entro il 2025 contenendo le uscite - Accolto pure un emendamento del PLR che smussa in parte la proposta originale

  • 1
  • 1