I ticinesi seguono i consigli delle autorità: dimezzati gli spostamenti

mobilità

I dati sulla mobilità dei ticinesi raccolti da Google mostrano un calo dei movimenti per il tempo libero e il lavoro - Le conseguenze pesano sulle stazioni di servizio - Marco Sofi: «Con la seconda ondata registrata una contrazione del 30-40% e gli effetti della pandemia ci accompagneranno anche nei prossimi anni»

I ticinesi seguono i consigli delle autorità: dimezzati gli spostamenti
© CdT/Gabriele Putzu

I ticinesi seguono i consigli delle autorità: dimezzati gli spostamenti

© CdT/Gabriele Putzu

La raccomandazione - che arriva dalle autorità sanitarie e da quelle politiche - è chiara: ridurre il più possibile contatti e spostamenti. Solo così, ci è stato ripetuto tante volte durante l’ultimo anno segnato dalla pandemia, potremo sperare di uscirne. Un invito che pare essere stato recepito dai ticinesi, perlomeno stando ai dati sulla mobilità forniti da Google. Dallo scorso aprile, in concomitanza con la prima ondata, il gigante della tecnologia fornisce numeri in grado di indicare l’andamento degli spostamenti personali da e verso luoghi sensibili. Tra i 131 Paesi considerati c’è anche la Svizzera, e quindi il Ticino.

La flessione di gennaio

Le rilevazioni sugli spostamenti per il tempo libero sono calate progressivamente nelle ultime settimane fino a toccare, domenica scorsa, una flessione...

Vuoi leggere di più?

Sottoscrivi un abbonamento per continuare a leggere l’articolo.
Scopri gli abbonamenti al Corriere del Ticino.

Abbonati a 9.- CHF

Hai già un abbonamento? Accedi

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Ticino
  • 1
  • 1