Il Cantone risponde alla rivoluzione Airbnb

Vacanze

La pandemia ha dato ulteriore slancio al trend e sono sempre di più gli immobili in Ticino messi a disposizione dei turisti tramite le piattaforme online - La Commissione economia e lavoro approva la modifica della legge: verrà incassata la tassa di soggiorno, ma garantita agli utenti qualità

 Il Cantone risponde alla rivoluzione Airbnb
©CdT/Archivio

Il Cantone risponde alla rivoluzione Airbnb

©CdT/Archivio

Il sistema Airbnb quest’anno ha contribuito a salvare la stagione turistica in Svizzera e in Ticino. La pandemia ha infatti spinto moltissime persone a optare per una vacanza passata in appartamento o in un rustico, possibilmente in montagna. Avere meno gente attorno possibile. E la chiusura di bar e ristoranti ha fatto sì che molti visitatori optassero appunto per l’opzione Airbnb. «Perché stare in hotel - si sono chiesti in molti per esempio durante le recenti vacanze di Carnevale - e dover mangiare ogni sera più o meno lo stesso menù, quando potrei prendere un appartamento e cucinare quel che voglio?». Lo hanno pensato in molti, e in effetti i ticinesi che hanno messo a disposizione dei turisti la loro casa secondaria, in questi mesi hanno probabilmente messo da parte un discreto gruzzoletto....

Vuoi leggere di più?

Sottoscrivi un abbonamento per continuare a leggere l’articolo.
Scopri gli abbonamenti al Corriere del Ticino.

Abbonati a 9.- CHF

Hai già un abbonamento? Accedi

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Ticino
  • 1
  • 1