Il Gran Consiglio tra new entry e ritorni

Politica

L’ultima sessione parlamentare dell’anno si è aperta con la dichiarazione di fedeltà alla Costituzione da parte di tre subentranti

Il Gran Consiglio tra new entry e ritorni
© CdT/ Chiara Zocchetti

Il Gran Consiglio tra new entry e ritorni

© CdT/ Chiara Zocchetti

Il Gran Consiglio tra new entry e ritorni

Il Gran Consiglio tra new entry e ritorni

Due volti nuovi e un rientro. L’ultima sessione parlamentare dell’anno non è contraddistinta solo da temi caldi quali il salario minimo e il Preventivo 2020. Ad aprire i lavori è stata infatti la dichiarazione di fedeltà alla Costituzione e alle leggi da parte di tre deputati subentrati ad altrettanti neo eletti consiglieri nazionali. In particolare, tra le fila del PLR Paolo Ortelli è subentrato all’ex capogruppo Alex Farinelli mentre Fabrizio Garbani Nerini ha preso il posto del socialista Bruno Lepori. Detto delle new entry, con l’elezione alla Camera bassa del presidente democentrista Piero Marchesi a ripercorrere i corridoi di Palazzo delle Orsoline è Paolo Pamini. Già deputato in Gran Consiglio dal 2015, alle cantonali di aprile Pamini non era stato rieletto per un nuovo mandato.

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Ticino
  • 1

    «Non facciamo come Lugano»

    Assemblea

    Fiorenzo Dadò alla presentazione delle liste PPD per Chiasso ragiona sul futuro del partito: «Se perdiamo un seggio qui e a Lugano, mi chiedo chi avrà ancora voglia di lottare»

  • 2
  • 3
  • 4
  • 5

    A Giornico lasciano i tre municipali PPD

    IL CASO

    Il sindaco Giovanni Bardelli, in carica da soli due anni, e i colleghi Bruna Bodino e Fulvio Tomasini non saranno in lista alle elezioni del 5 aprile - «È stata una decisione loro», rileva il presidente sezionale Rosolino Bellotti

  • 1
  • 1