Il personale dell’EOC dice sì: otto su dieci si vaccineranno

pandemia

A inizio maggio sarà il turno del personale sanitario - Alessandro Ceschi: «Su 5.600 collaboratori totali, arriveremo a 4.310 persone immunizzate»- Paolo Bianchi: «Profilassi obbligatoria? In Svizzera nessuno verrà costretto, si punta sulla persuasione»

Il personale dell’EOC dice sì: otto su dieci si vaccineranno
© CdT/Gabriele Putzu

Il personale dell’EOC dice sì: otto su dieci si vaccineranno

© CdT/Gabriele Putzu

Tra un mese esatto, dopo avervaccinato le persone considerate più fragili, toccherà finalmente anche a loro, ai medici e agli infermieri. Otto su dieci, nell’Ente ospedaliero cantonale, si sono già prenotati. «A fronte di circa 5.600 collaboratori attivi nell’EOC, ad oggi si sono annunciati per ricevere la vaccinazione appena possibile 3.921 colleghi. Se a questi aggiungiamo i 302 collaboratori attivi nei reparti COVID che sono già stati vaccinati e gli 87 colleghi che ci hanno comunicato di essere già stati vaccinati al di fuori dell’EOC, arriviamo a un totale di 4.310 collaboratori che avranno ottenuto una copertura vaccinale, ciò che corrisponde a una percentuale del 77% sul totale dei collaboratori EOC», conferma il professor Alessandro Ceschi, primario e direttore medico e scientifico...

Vuoi leggere di più?

Sottoscrivi un abbonamento per continuare a leggere l’articolo.
Scopri gli abbonamenti al Corriere del Ticino.

Abbonati a 9.- CHF

Hai già un abbonamento? Accedi

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Ticino
  • 1
  • 1