In Ticino 918 contagi e 28 decessi

pandemia

Nel cantone si contano 84 casi e sei morti in più rispetto a ieri a causa del coronavirus . In Svizzera i casi sono 6.113, i decessi 56

In Ticino 918 contagi e 28 decessi

In Ticino 918 contagi e 28 decessi

In Ticino si registrano oggi 918 contagi (ieri erano 834) e 28 decessi (ovvero 6 in più rispetto a ieri). Il dato è aggiornato alle 8 di mattina. Lo indicano le autorità sul sito del Cantone.

La situazione in Svizzera

Il numero dei nuovi casi di contagio del coronavirus in Svizzera è salito di 1.273 unità rispetto a ieri. Oggi a mezzogiorno si contavano complessivamente 6.113 casi confermati, comunica l’Ufficio federale della sanità pubblica (UFSP). I decessi sono 56.

Si tratta del maggior incremento di nuovi contagi nel giro di 24 ore. La metà degli infettati ha meno di 51 anni.

L’incidenza maggiore viene sempre registrata in Ticino con 257,8 casi per 100.000 abitanti. Seguono il canton Vaud (181,2), Basilea Città (173) e i Grigioni (106,9).

«Tutti - ricorda il Consiglio federale possiamo contribuire rispettando le raccomandazioni vecchie e nuove: tenersi a distanza - per esempio: Proteggere gli anziani tenendosi a una distanza sufficiente; tenersi a distanza quando si sta in fila; tenersi a distanza durante le riunioni, lavarsi accuratamente le mani, evitare le strette di mano, tossire e starnutire in un fazzoletto e nella piega del gomito, in caso di febbre e tosse restare a casa, prima di andare dal medico o al pronto soccorso, annunciarsi sempre per telefono.

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Ticino
  • 1

    Livelli, dopo la delusione si pensa alle urne

    Scuola

    All’indomani della bocciatura in Parlamento, la VPOD ha pronta un’iniziativa popolare per abolire i corsi A e B - Il testo sarà discusso lunedì sera durante una riunione - Anche il PS proporrà una consultazione interna

  • 2

    La cassa nera dei doganieri

    Giustizia militare

    Iniziato il processo a carico dell’ex comandante delle Guardie di confine Mauro Antonini e dell’ex capo dello Stato maggiore - Sono accusati di aver creato e alimentato per circa settemila franchi sull’arco di un decennio un fondo a disposizione del comando all’insaputa di Berna

  • 3
  • 4
  • 5

    Marco Noi lascia il Legislativo

    ISTITUZIONI

    Bellinzona, il consigliere comunale del gruppo Verdi-FA-MPS-POP si è dimesso per «ragioni d’ordine personale» - La prima subentrante è Lorenza Giorla

  • 1
  • 1