In Ticino si cercano docenti di francese

Scuola

DECS e DFA hanno presentato l’offerta formativa per i futuri insegnanti del nostro cantone - Le iscrizioni sono aperte fino al 17 febbraio

In Ticino si cercano docenti di francese

In Ticino si cercano docenti di francese

«In Ticino nei prossimi anni serviranno diversi nuovi docenti di francese alle scuole medie». È questo l’appello (tra tanti) lanciato ieri in occasione della tradizionale conferenza stampa di presentazione dell’offerta formativa per i futuri docenti per l’anno accademico 2022/2023 organizzata dal DECS e dal DFA.

Ma andiamo con ordine. Da lunedì 22 novembre fino al 17 febbraio, presso la SUPSI sono aperte le iscrizioni per il prossimo anno accademico, ovvero per 21 corsi Bachelor e 16 corsi Master in otto ambiti diversi. Tra questi, c’è ovviamente pure l’offerta del Dipartimento formazione e apprendimento (DFA), ossia il Bachelor per diventare docente delle scuole Elementari o dell’Infanzia, il Master per diventare insegnante alle Medie o per l’insegnamento dell’educazione musicale, oltre che...

Vuoi leggere di più?

Sottoscrivi un abbonamento per continuare a leggere l’articolo.
Scopri gli abbonamenti al Corriere del Ticino.

Abbonati a 9.- CHF

Hai già un abbonamento? Accedi

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Ticino
  • 1

    Respinte le eccezioni, il processo continua

    Locarno

    Le difese chiedevano di prosciogliere gli imputati, o quantomeno di rinviare il processo, in basi ad asserite lacune nell'atto d'accusa, ma il Tribunale militare ha deciso di proseguire

  • 2
  • 3

    «Questo atto d’accusa è una pasticciata»

    Locarno

    Iniziato il processo a carico dell'ex comandante della Guardie di confine Regione IV Mauro Antonini per la presunta creazione di una cassa nera - Elio Brunetti, il suo avvocato, ha sollevato tre questioni pregiudiziali, chiedendo o il rinvio del dibattimento o il prosciglimento del suo assistito

  • 4
  • 5

    Alla sbarra l’ex comandante Mauro Antonini

    Locarno

    Inizia oggi il processo agli ex vertici delle Guardie di confine: l’ex comandante è imputato, insieme all’allora capo di Stato Maggiore, di presunte irregolarità nella gestione di fondi finanziari nella vicenda della «cassa nera»

  • 1
  • 1