L’offensiva del PLR sul salario minimo: «Più verifiche»

gran consiglio

È quanto chiedono i liberali radicali tramite un emendamento in vista del dibattito – «Occorre assicurarsi che non si producano dinamiche negative sul mercato del lavoro»

L’offensiva del PLR sul salario minimo: «Più verifiche»
©CdT/Chiara Zocchetti

L’offensiva del PLR sul salario minimo: «Più verifiche»

©CdT/Chiara Zocchetti

È una seduta ricca di temi quella che prenderà il via questo pomeriggio a Palazzo delle Orsoline. Tra i punti all’ordine del giorno (32 per la precisione), a spiccare su tutti è l’ultimo tema, la nuova legge sul salario minimo. E proprio a questo proposito siamo in grado di anticiparvi il contenuto dell’ultimo di una serie di emendamenti che giungeranno sui banchi dei deputati. Il PLR, che non ha firmato il rapporto di maggioranza sostenuto da Lega, PS, Verdi e PPD, come annunciato presenterà delle modifiche volte a controllare gli effetti sul mercato del lavoro dell’introduzione del salario minimo.

Le modificheInnanzitutto il PLR tramite l’emendamento più atteso, che verrà descritto in aula dalla capogruppo Alessandra Gianella, chiede di anticipare al 1.luglio l’introduzione della misura (sei...

Vuoi leggere di più?

Sottoscrivi un abbonamento per continuare a leggere l’articolo.
Scopri gli abbonamenti al Corriere del Ticino.

Abbonati a 9.- CHF

Hai già un abbonamento? Accedi

©CdT.ch - Riproduzione riservata
Ultime notizie: Ticino
  • 1

    La storica tipografia avrà dei nuovi vicini

    Besso

    In pubblicazione il Piano di quartiere necessario per costruire sul terreno a fianco dello stabile ex Veladini, bene culturale tutelato - Nella sua corte è prevista la creazione di un’area di svago e riposo per la popolazione

  • 2

    La ricetta di Israele per le vaccinazioni

    Conferenza

    Il Governo di Benjamin Netanyahu ha messo in atto un ambizioso programma di vaccinazione di massa: se ne discute nel webinar «Vaccinazioni: la success story di Israele» organizzato dalla Goren Monti Ferrari Foundation di Lugano in collaborazione con l’USI e il Corriere del Ticino

  • 3

    «Una ragazza sempre sorridente: non posso davvero crederci»

    LA TRAGEDIA

    Chi conosce la 38.enne madre ticinese sospettata di aver ucciso le figlie a Gerlafingen non si capacita di quanto successo - Intanto gli inquirenti stanno scavando nel rapporto di coppia per risalire al movente: un atto premeditato o un gesto di follia?

  • 4

    Momò esortati a migliorarsi l’aria

    Ambiente

    Polveri fini oltre i limiti nel distretto - Il Dipartimento del Territorio invita la popolazione ad adottare comportamenti che possono ridurre l’inquinamento

  • 5

    «Aiutiamo il settore della ristorazione»

    Pandemia

    La presidente del gruppo SosteniAMO Gordola, Laura Lonni, chiede al Municipio di sostenere bar e ristoranti, quando potranno riaprire, distribuendo ai residenti buoni per la consumazione

  • 1
  • 1