«La galleria della Città Ticino è una sfida per la progettualità»

Ceneri 2020

L’inaugurazione della galleria di base del Monte Ceneri si avvicina - Di quel che rappresenterà il terzo tunnel ferroviario più lungo della Svizzera ne abbiamo parlato con il professor Remigio Ratti, esperto di politica dei trasporti

«La galleria della Città Ticino è una sfida per la progettualità»
© CdT/Gabriele Putzu

«La galleria della Città Ticino è una sfida per la progettualità»

© CdT/Gabriele Putzu

Venerdì 4 settembre 2020 sarà un’altra data storica per la mobilità ferroviaria in Ticino. Verrà infatti inaugurata la galleria di base del Monte Ceneri, il terzo tunnel ferroviario più lungo della Svizzera (15,4 km) dopo quelli del San Gottardo e del Lötschberg. Che cosa significa per il nostro cantone quest’opera? Ne abbiamo parlato con il professor Remigio Ratti, esperto di politica dei trasporti.

Professor Ratti, è sempre stato affermato che per il nostro cantone la vera rivoluzione dei trasporti, con la nascita della metropolitana ticinese, è la galleria ferroviaria di base del Monte Ceneri più di quella del San Gottardo. Condivide?

«Credo sia un importante momento per una diversa mobilità interna e una nuova trama di sviluppo territoriale. Nel medesimo tempo devo ricordare come un’infrastruttura...

Vuoi leggere di più?

Sottoscrivi un abbonamento per continuare a leggere l’articolo.
Scopri gli abbonamenti al Corriere del Ticino.

Abbonati a 9.- CHF

Hai già un abbonamento? Accedi

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Ticino
  • 1
  • 2

    Il virus preme alle frontiere: a Como e Varese boom di contagi

    Pandemia

    Negli ultimi 15 giorni nei territori pedemontani l’indice Rt è salito sino a 1,17: l’incidenza dell’epidemia sfiora le 230 unità ogni 100 mila abitanti, sette giorni fa era a 130 - La Lombardia pronta a vaccinazioni di massa nei comuni in cui la COVID dovesse dilagare

  • 3

    Golf, dei reclami «temerari»

    Il caso

    Il botta e risposta tra il club patriziale di Ascona e l’associazione nazionale rivela l’incomprensione che sta alla base del «blitz» di Polizia nelle due strutture del Locarnese - Già a inizio mese si ventilava l’idea di non rispettare quanto indicato da Swiss Golf

  • 4

    Banca, commercio e benzina: l’evoluzione di piazza Muraccio

    Locarno

    Novità in vista per il centralissimo comparto cittadino: Raiffeisen amplierà la propria sede occupando gli spazi dell’ex Cartoleria Mazzoni – In fase preliminare un progetto sulla stessa proprietà per una nuova palazzina dove si insedierebbe un negozio Coop Pronto con stazione di servizio

  • 5

    Si incastrano i primi pezzi dell’hotel che è come un puzzle

    Monte Generoso

    Il disegno che mira alla creazione di un albergo composto da diverse strutture ricettive compie passi decisivi - È stata creata la società che lo gestirà e i progetti di rinnovo dei primi quattro edifici che ne faranno parte sono lanciati - Si inizia dalla Valle di Muggio

  • 1
  • 1