La politica ora intende potenziare la Procura

Giustizia

La Commissione giustizia e diritti è intenzionata a sostenere la proposta lanciata in audizione da Norman Gobbi di attribuire ad Andrea Pagani due nuovi procuratori pubblici - Sabrina Gendotti: «C’è urgenza di un rafforzamento»

La politica ora intende potenziare la Procura

La politica ora intende potenziare la Procura

La firma sul rapporto per potenziare la Magistratura ticinese potrebbe essere questione di poche settimane. Il tema, dopo essere rimasto a lungo in giacenza nella commissione Giustizia e diritti, ha subito un’accelerazione negli ultimi tempi e potrebbe portare - come riferito da laRegione - in tempi brevissimi all’attribuzione di due procuratori pubblici in più.

Nel messaggio del Governo, datato settembre 2019, si chiedeva l’aggiunta di un solo procuratore. Dopo un’audizione con il procuratore generale, era stata ventilata l’ipotesi di reinserire la figura del sostituto procuratore, che Consiglio di Stato e Gran Consiglio avevano abolito nel 2011. «Una figura che potrebbe anche stimolare maggiormente una carriera interna», spiega Sabrina Gendotti (PPD), relatrice del rapporto per il potenziamento...

Vuoi leggere di più?

Sottoscrivi un abbonamento per continuare a leggere l’articolo.
Scopri gli abbonamenti al Corriere del Ticino.

Abbonati a 9.- CHF

Hai già un abbonamento? Accedi

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Ticino
  • 1
  • 1