«Le decisioni del Consiglio federale? Un azzardo»

la pandemia

Il vice capo dell’area medica dell’EOC Mattia Lepori sulla riduzione del periodo di isolamento e quarantena: «In questa fase, il Consiglio federale non rischia nulla: se le cose andranno male, sarà compito di Cantoni e ospedali gestire l’emergenza. Se invece la situazione dovesse normalizzarsi, il Governo incasserà lodi e meriti»

«Le decisioni del Consiglio federale? Un azzardo»
© CdT/Gabriele Putzu

«Le decisioni del Consiglio federale? Un azzardo»

© CdT/Gabriele Putzu

«Le decisioni del Consiglio federale sono un azzardo», commenta Mattia Lepori, vice capo dell’area medica dell’EOC. «Ci sono indizi che suggeriscono che la contagiosità dopo 7 giorni sia minore, sì, ma non sono ancora certezze», dice il medico. E se lasciare uscire le persone solo dopo un test negativo «non è un modello percorribile visti i raggiunti limiti dei laboratori, una diminuzione a 7 giorni dell’isolamento (della persona risultata positiva alla COVID-19, ndr) anziché 5 sarebbe stata più prudente». Oltretutto, il rischio è che questa misura si riveli controproducente: «Se si dimezza l’isolamento ma raddoppiano i contagi si vanifica tutto l’esercizio». L’impressione del dottor Lepori «è che si stia sdoganando la cosiddetta strategia della diffusione», ossia lasciar correre il virus liberamente...

Vuoi leggere di più?

Sottoscrivi un abbonamento per continuare a leggere l’articolo.
Scopri gli abbonamenti al Corriere del Ticino.

Abbonati a 9.- CHF

Hai già un abbonamento? Accedi

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Ticino
  • 1

    Chi prende un caffè con Amélie?

    PREGASSONA

    L’associazione lancia un progetto per creare momenti d’incontro - È attivo anche lo «Sportello d’aiuto», che offre sostegno in vari ambiti a chi è in difficoltà

  • 2

    Quando i truffatori «pescano» in Ticino

    reati informatici

    Si moltiplicano le segnalazioni di ticinesi che dopo aver pubblicato un annuncio su tutti.ch vengono contattati via WhatsApp da falsi acquirenti nel tentativo di estorcere denaro con dubbie modalità di pagamento – Il modus operandi è sempre lo stesso, meglio nascondere il numero di telefono dall’inserzione

  • 3

    Parcheggi: agevolazioni o complicazioni?

    INTERPELLANZA

    Fino all’anno scorso un posto auto nei quartieri della nuova Bellinzona costava 220 franchi all’anno – Il consigliere comunale leghista Luca Madonna: «Ora il costo è diventato proibitivo»

  • 4

    Persino la Posta diventa biancoblù

    GIGANTE GIALLO

    Il nuovo sportello dell’ex regia federale alla Gottardo Arena di Ambrì aprirà lunedì 7 febbraio - Dopodomani, giovedì 27 gennaio, è in programma un evento informativo durante il quale la popolazione potrà porre domande

  • 5
  • 1
  • 1