logo

Severa bocciatura per il Parco nazionale

Ben sei degli otto Comuni interessati dal progetto hanno detto no - Favorevoli solo Ascona e Bosco Gurin

Garbani
Schiacciante il fronte del no al Parco nazionale del Locarnese.
 
10
giugno
2018
15:31
LU.P.

LOCARNO - Scrutinio terminato. Niente da fare per il Parco nazionale del Locarnese. Ben sei Comuni sugli otto interessati dal progetto hanno infatti detto no. Favorevoli solo Ascona con 1084 sì (59,14%) e 734 no (40,05%), e Bosco Gurin con 20 sì (54,1%) e 17 no (45,0%).

In tutti gli altri Comuni, invece, la popolazione ha espresso un parere negativo. A partire da Brissago, località in cui il fronte del no, durante la campagna di avvicinamento al voto, era apparso sin da subito forte e battagliero: 499 contrari (54,3%), favorevoli 403 (43,85%). Ci sono poi Terre di Pedemonte con 748 contrari (51,27%) e 692 favorevoli (47,43%), Ronco s/Ascona con 140 contrari (49,82%) e 139 favorevoli (49,47%), Losone con 1.467 contrari (52,71%) e 1.259 favorevoli (45,25%). Infine, anche il "cuore del parco" ha detto no: Centovalli con 396 contrari (54,47%) e 340 favorevoli (44,01%), e Onsernone con 278 contrari (51,1%) e 253 (46,51%).

 NB: ai voti indicati vanno aggiunte anche le schede bianche e quelle nulle.

Edizione del 19 agosto 2018
Segui il CdT sui social
Mobile
Scopri le offerte su misura per te
con la CdT Club Card
Top