logo

Un abat jour per le luci rosse

Ascona mette in consultazione una variante pianificatoria che vieta la prostituzione nelle zone residenziali

Archivio CdT
Il fenomeno della prostituzione ad Ascona è sotto controllo, ma il Municipio ha preferito agire in modo preventivo.
 
13
giugno
2018
04:00
b.g.l.

ASCONA - Turismo e prostituzione non sono un binomio ideale. Per questo Ascona ha deciso che è meglio prevenire che curare e proprio in questi giorni il Municipio ha messo in consultazione una variante pianificatoria grazie alla quale intende introdurre il divieto delle luci rosse nelle zone residenziali del borgo. Il modello seguito è quello già applicato in diversi altri Comuni del cantone, con l'inserimento nelle norme del concetto di molestia immateriale. Nel contempo la popolazione potrà anche prendere visione di una seconda variante, che semplifica le regole per la concessione di abbuoni edificatori alle strutture alberghiere e para alberghiere.

Edizione del 21 giugno 2018
Segui il CdT sui social
Mobile
Scopri le offerte su misura per te
con la CdT Club Card
Top