logo

La classica non è musica per vecchi

Incontro con il flautista di fama mondiale Maurice Steger, che alle Settimane musicali di Ascona presenterà un concerto-spettacolo gratuito dedicato alle famiglie

Archivio CdT
Per fare in modo che sappiano apprezzarla, è importante avvicinare i bambini alla musica classica fin dalla più tenera età. Ma con il giusto linguaggio.
 
14
settembre
2018
04:00
b.g.l.

ASCONA - È musica per vecchi. Molti ragazzi, invitati ad un concerto classico, rispondono così. Ma non è affatto vero. A confermarlo uno che del tema se ne intende: il flautista e direttore d'orchestra di fama mondiale Maurice Steger, che da anni ormai è impegnato in attività educative volte ad avvicinare i bambini alla sua arte, utilizzando il loro linguaggio. Lo farà ancora una volta sabato, al Teatro di Locarno, dove - nell'ambito delle Settimane musicali di Ascona - proporrà il concerto-spettacolo gratuito per famiglie "Tino Flautino & il Gatto Leo". Il Corriere del Ticino ha colto l'occasione per porgli qualche domanda sul rapporto fra i giovani e, appunto, il mondo della musica classica.

Prossimi Articoli

Lavizzara, contro lo spopolamento gli incentivi per le abitazioni

Dopo avere aumentato i contributi per le famiglie con figli, il Comune ora valuta un credito per i proprietari che intendono riattare o costruire edifici ad uso primario

Edizione del 19 novembre 2018
Segui il CdT sui social
Mobile
Scopri le offerte su misura per te
con la CdT Club Card
Top