A Locarno 638 firme contro il 5G

TELEFONIA

Le sottoscrizioni raccolte intendono evitare l’installazione di nuove antenne per la telefonia in via Vallemaggia

A Locarno 638 firme contro il 5G
© CdT/ Chiara Zocchetti

A Locarno 638 firme contro il 5G

© CdT/ Chiara Zocchetti

In due settimane sono state raccolte 638 firme tra i locarnesi per dire no alle antenne 5G. Come si legge nella nota del comitato che ha raccolto le sottoscrizioni, «questa volta la domanda di costruzione è stata presentata dalla Sunrise Communications SA su un fondo privato in via Vallemaggia 7, località Campagna in Selva e ha come oggetto l’aggiornamento delle potenze, frequenze, e sostituzione con aggiunta antenne di comunicazione per telefonia mobile». «È di fondamentale importanza garantire la sicurezza e la salute della popolazione, rinunciando per ora ad ogni tipo di installazione e di potenziamento di queste tecnologie», scrivono.

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Locarno
  • 1

    Primo segno della rinascita: il Grand Hotel si veste a festa

    Muralto

    Per augurare buon Natale ai locarnesi, ma anche come simbolo della ferma volontà di portare a termine il progetto, la storica struttura giovedì sarà illuminata – Stefano Artioli: «L’operazione sarà un successo nazionale, non stiamo giocando»

  • 2

    Verzasca e Piano più uniti dalla storia

    Sinergie

    Lettera d’intenti fra la Fondazione del parco e l’associazione del Museo della valle con l’obiettivo di sviluppare punti di contatto in diversi ambiti: dalla raccolta di oggetti alla ricerca

  • 3

    Un nodo resta... annodato, ma gli altri vengono al pettine

    Mobilità

    Pubblicato il nuovo messaggio del Governo senza il credito per il punto di interscambio alla stazione di Muralto – Molte le opere al via nel 2022: fra i cantieri previsti quelli per l’incrocio del debarcadero e per l’asse ciclabile Verbano-Maggia

  • 4
  • 5

    Ancora senza coriandoli, ma si mangerà il risotto

    Stranociada

    A seguito delle misure imposte per contenere la pandemia da coronavirus, il comitato Locarnaval si vede costretto a rinunciare alla notte di festeggiamenti in Città Vecchia – Per regalare almeno un assaggio di carnevale, sarà proposto un pranzo domenicale in piazza Grande

  • 1
  • 1