«Al Locarnese serve un nuovo obiettivo comune»

ricorrenza

La presidente Tiziana Zaninelli traccia bilancio e analizza le prospettive future per i dieci anni dell’Ente regionale di sviluppo - Sono oltre 200 i progetti concretizzati sul territorio

«Al Locarnese serve un nuovo obiettivo comune»
Il PalaCinema è stato il progetto più importante sostenuto dall’ERS in questo decennio. (foto Maffi)

«Al Locarnese serve un nuovo obiettivo comune»

Il PalaCinema è stato il progetto più importante sostenuto dall’ERS in questo decennio. (foto Maffi)

LOCARNESE - Aveva sicuramente i suoi limiti (visto il risultato della votazione consultiva), ma almeno un pregio al progetto di Parco nazionale del Locarnese bisogna riconoscerlo: per diversi anni ha saputo coalizzare una regione, catalizzando lo slancio di molti verso un obiettivo comune e permettendo, già nella sua fase preliminare, di realizzare diversi interventi concreti sul territorio. Ormai tramontata quella meta, il comprensorio del Verbano e delle sue valli si trova oggi orfano di un obiettivo comune. Deve, insomma, riposizionarsi e capire nuovamente in che direzione intende muoversi. Un impegno non facile, nel quale l’Ente regionale di sviluppo (ERS) potrebbe svolgere un ruolo fondamentale. Ne è convinta Tiziana Zaninelli, presidente dell’ERS, che – nel decimo anno dell’organismo...

Vuoi leggere di più?

Sottoscrivi un abbonamento per continuare a leggere l’articolo.
Scopri gli abbonamenti al Corriere del Ticino.

Abbonati a 9.- CHF

Hai già un abbonamento? Accedi

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Locarno
  • 1

    Prende forma il futuro delle funivie centovalline

    Concorso

    Il progetto «Umbrela» dell’architetto Francesco Buzzi si aggiudica il concorso per la Verdasio-Rasa – Il rinnovo completo delle strutture comporta un investimento di 11,7 milioni di franchi – L’iter rallentato dal coronavirus

  • 2

    La politica riparte dal Palexpo

    Locarno

    Dopo il lockdown torna a riunirsi il Consiglio comunale con un credito di 1,5 milioni legato alla COVID-19 – Ma per garantire la distanza tra i partecipanti si lascia Palazzo Marcacci a vantaggio della grande sala alla Morettina

  • 3

    Corse ogni 30 minuti tra Locarno e Intragna

    Ferrovia

    Firmato un accordo tra le FART e l’Ufficio federale dei trasporti che rientra nel progetto di rinnovo e potenziamento della rete delle Centovalli e di quella nazionale

  • 4

    Lifting per il simbolo dell’idroelettrico

    Locarno

    Restauro da 14,5 milioni di franchi in vista per la sede amministrativa dell’OFIMA – L’edificio risale agli anni Sessanta ed è stato firmato dal rinomato architetto Paolo Mariotta – Struttura innovativa per la sua epoca, è oggi un bene culturale protetto a livello cantonale

  • 5

    La Città pensa a chi ha la passione ma non l’orto

    Locarno

    È pronto il progetto per la creazione dei primi sedici appezzamenti coltivabili nella zona della Morettina – Ulteriori spazi potrebbero essere ricavati davanti al Parco Robinson ma tutto dipenderà dalle nuove priorità d’investimento

  • 1
  • 1