Altri 21,1 milioni per i Programmi d'agglomerato del Locarnese

Tra le opere previste anche la realizzazione del nodo intermodale di Locarno-Muralto e il tratto conclusivo della pista ciclabile tra Riveo est e Someo

Altri 21,1 milioni per i Programmi d'agglomerato del Locarnese

Altri 21,1 milioni per i Programmi d'agglomerato del Locarnese

LOCARNO - È di 21,1 milioni il credito richiesto dal Consiglio di Stato per l'ulteriore serie di misure destinate al miglioramento della mobilità del Locarnese. Gli interventi previsti con questa somma toccano la rete dei trasporti pubblici e della mobilità ciclabile. Si tratta del terzo pacchetto di opere la cui progettazione e realizzazione viene promossa per concretizzare il Programma di agglomerato di seconda e di terza generazione della regione, che ha raccolto ampio sostegno da parte della Confederazione. Tra le opere da realizzare vi è anche il progetto stradale che prevede il nodo intermodale di Locarno-Muralto, il tratto conclusivo della pista ciclabile della Vallemaggia tra Riveo est e Someo.

Il credito di costruzione inoltre interessa la riqualifica multimodale della via Locarno a Losone, la strada di raccordo e il nodo di interscambio di via Pascolo/via Ferrera ad Ascona per i trasporti pubblici urbani, la realizzazione di nuove fermate e la sistemazione di fermate esistenti della rete dei trasporti urbani e regionali, la nuova fermata ferroviaria TILO di Minusio. Gli interventi sulla rete dei trasporti pubblici su ferro e su gomma mirano a completarla estendendone il bacino di utenza, a velocizzarne il servizio e a migliorarne la sicurezza. Saranno pure ampliati e resi più attrattivi e sicuri i percorsi ciclabili.

L'orizzonte temporale di realizzazione di queste misure è previsto nel periodo 2020-2023, a seconda del grado di maturazione dei rispettivi progetti e dei vincoli dettati dalle procedure necessarie.

©CdT.ch - Riproduzione riservata
Ultime notizie: Locarno
  • 1
  • 2
    Ascona

    «Gusta il Borgo» torna insaporito di novità

    L’ottava edizione della passeggiata enogastronomica promossa dagli Amis da la forchéta si terrà il 31 agosto con una tappa in più – Le iscrizioni aprono il 22 luglio – Il presidente: «Benvenuti ai vegetariani»

  • 3
    Territorio ed edilizia

    Locarno: il Monte Brè sarà salvaguardato

    Tenuto conto dell’iniziativa popolare lanciata contro la prospettata costruzione di un maxi resort, il Municipio cittadino ha deciso di istituire una zona di pianificazione nel comparto

  • 4
    Viabilità

    In autunno i primi lavori sulla Statale 34 del Lago Maggiore

    A Locarno incontro informativo fra i referenti italiani e gli interessati sul versante svizzero con l’obiettivo di mettere a punto una strategia per la mobilità durante i cantieri - Da ottobre interventi di pulizia dei pendii e l’anno prossimo via alla realizzazione della galleria dove cadde la frana del 2017

  • 5
  • 1