Ascona tende la mano al Circo Knie

patriziato e muncipio

La località lacustre si era detta disponibile ad accogliere il tendone sul terreno dell’ex aeroporto

Ascona tende la mano al Circo Knie

Ascona tende la mano al Circo Knie

Dopo il maltempo che ha impedito la tappa locarnese del Circo Knie, Ascona prende le redini della situazione. «Il Circo Knie è già stato accolto ad Ascona nel 2014, quando il maltempo ha reso impraticabile l’abituale spazio locarnese», scrivono il Municipio e il patriziato locali in una nota. In quell’occasione nel giro di pochi giorni i due enti si erano organizzati per ospitare il tendone sul terreno dell’ex aeroporto. Nonostante i tempi stretti, l’edizione di quell’anno si era svolta regolarmente, anzi, forse con maggior entusiasmo rispetto al solito, vista la novità del posto».

Rachele Allidi, presidente del Patriziato di Ascona, e Luca Pissoglio, sindaco di Ascona, comunicano ora, con una nota che «pure quest’anno sarebbero stati ben disponibili ad accogliere nuovamente il Circo Knie. Peccato quindi che questa volta non sia stato possibile salvare la tappa locarnese, oltretutto proprio in occasione della tournée per i festeggiamenti del centenario». «Chissà, magari in futuro...», chiosa la presa di posizione.

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Locarno
  • 1
  • 1