Bruno Buzzini vs Fabrizio Sirica: il videodibattito elettorale

Cotti in 15 minuti

Protagonisti del terzo duello elettorale locarnese il municipale uscente Bruno Buzzini (Lega-UDC-Ind.) e il consigliere comunale Fabrizio Sirica (ISSA) – Entrambi vogliono migliorare la qualità di vita della Città, ma le strade che vogliono percorrere sono assai distanti – Ha affrontati i temi della piazza, della Città Vecchia, degli autosili e dei conti comunali

Bruno Buzzini vs Fabrizio Sirica: il videodibattito elettorale
Fabrizio Sirica (a sinistra) e Bruno Buzzini (a destra) discutono delle loro idee per migliorare la qualità di vita degli abitanti di Locarno. © CdT/Gabriele Putzu

Bruno Buzzini vs Fabrizio Sirica: il videodibattito elettorale

Fabrizio Sirica (a sinistra) e Bruno Buzzini (a destra) discutono delle loro idee per migliorare la qualità di vita degli abitanti di Locarno. © CdT/Gabriele Putzu

Pedonalizzare Città Vecchia. Questione annosa, quanto complessa. Per Bruno Buzzini (Lega-UDC-Ind.) non è il momento. Mentre secondo Fabrizio Sirica (Insieme a sinistra per la socialità e l’ambiente) è davvero giunta l’ora. I duellanti del secondo videconfronto della serie «Cotti in 15 minuti», organizzato in vista delle elezioni comunali del 5 aprile, hanno una visione assai diversa della Locarno del futuro. O meglio, l’obiettivo di migliorare la qualità di vita sembra accomunarli. Ma le strade per raggiungere la meta sono assai diverse. I due, però, concordano sull’importanza di aver finalmente ingranato la marcia per la riqualificazione della piazza Grande, avallando il credito necessario all’organizzazione del concorso di progettazione del centro urbano. Molto diverse, invece, la loro posizione sulla politica del Municipio in merito agli autosili. Per Buzzini è corretto costruire quello sotto il parco Balli, nonché espandere quello in largo Zorzi. Mentre Sirica ritiene questo atteggiamento completamente sbagliato. I candidati hanno discusso anche dei conti comunali, definiti dalla sinistra un maquillage contabile.

I prossimi duelli

Quello tra Bruno Buzzini e Fabrizio Sirica è il terzo dei cinque «duelli» della serie «Cotti in 15 minuti», preparati in vista delle elezioni comunali del 5 aprile a Locarno. Il primo ha visto sfidarsi Giuseppe Cotti e Pierluigi Zanchi, mentre protagonisti del secondo sono stati il sindaco Alain Scherrer e il già municipale Bruno Cereghetti. Seguiranno i seguenti due confronti: Nicola Pini (PLR) con Bruno Bäriswyl (Lega-UDC-Ind.) e Davide Giovannacci (municipale uscente del PLR) con Barbara Angelini Piva (Per Locarno).

==> Attraverso questo link potete accedere alla pagina principale riservata alle Elezioni Comunali 2020

==> Attraverso questo link potete invece vedere tutti i videodibattiti della serie «Cotti in 15 minuti»

Loading the player...
©CdT.ch - Riproduzione riservata
Ultime notizie: Locarno
  • 1
  • 2

    Là dove la solidarietà si declina in infinite forme

    Locarno

    Accanto al servizio dei pranzi da asporto (nato nel picco della crisi) Casa Martini riapre la mensa sociale – Oltre trenta pasti gratuiti al giorno per chi è più in difficoltà – Intanto si prepara l’accoglienza notturna che partirà a luglio

  • 3

    Al lago, al fiume o in piazza, ma con la testa sulle spalle

    Locarnese

    Ancora chiusi i lidi, moltissimi bagnanti hanno affollato gli altri luoghi di svago della regione, ma rispettando le distanze e senza creare i temuti assembramenti dei giorni scorsi - Folta presenza di polizia per monitorare la situazione - FOTO e VIDEO

  • 4

    Il colosso delle Cinque Vie continua a non piacere

    Locarno

    Sono già state inoltrate due opposizioni contro il nuovo progetto per il centro polifunzionale La Campagna – Prolungato il periodo di pubblicazione, che si conclude proprio oggi – Preoccupano soprattutto volumetrie e traffico generato

  • 5

    L’uomo caduto dall’albero non ce l’ha fatta

    orselina

    Il 77.enne è deceduto sul colpo dopo essere precipitato per una ventina di metri finendo nel fiume sottostante - Sul posto oltre alla Polizia cantonale anche gli specialisti della Polizia Scientifica - FOTO E VIDEO

  • 1
  • 1