Chiesti 12 anni per il picchiatore di Gordola

Processo

Il procuratore pubblico Arturo Garzoni non ha dubbi: «È stato omicidio intenzionale con modalità abiette e senza scrupoli» - L’avvocato difensore chiede invece il proscioglimento: «I testimoni non sono attendibili»

 Chiesti 12 anni per il picchiatore di Gordola

Chiesti 12 anni per il picchiatore di Gordola

LOCARNO - Chiesti 12 anni di carcere per il 23.enne biaschese accusato di omicidio intenzionale «con modalità abiette e senza scrupoli» fuori dalla discoteca La Rotonda di Gordola. Nella sua requisitoria odierna il procuratore pubblico Arturo Garzoni descrive l’imputato come un «piccolo boss, attaccabrighe e aggressivo». Il pugno a tradimento nei confronti della vittima, un 44.enne del Mendrisiotto, rientra «nella sua modalità di attacco: si fa largo alla sua maniera, menando fendenti». Secondo Garzoni «le dichiarazioni dei testimoni sono credibili, mentre il comportamento dell’imputato in aula è vergognoso e indecente». Sulla pena incidono inoltre anche i due anni per consumo e spaccio di stupefacenti.

La tesi difensiva invece ritiene che l’imputato vada prosciolto perché non ci sono elementi che permettano di identificarlo con certezza. Nella sua arringa, l’avvocato Yasar Ravi ha cercato di smontare quanto riferito da più testimoni quella notte, ritenendoli non attendibili. La sentenza è attesa per domani alle 16.30.

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Locarno
  • 1

    Prende forma il futuro delle funivie centovalline

    Concorso

    Il progetto «Umbrela» dell’architetto Francesco Buzzi si aggiudica il concorso per la Verdasio-Rasa – Il rinnovo completo delle strutture comporta un investimento di 11,7 milioni di franchi – L’iter rallentato dal coronavirus

  • 2

    La politica riparte dal Palexpo

    Locarno

    Dopo il lockdown torna a riunirsi il Consiglio comunale con un credito di 1,5 milioni legato alla COVID-19 – Ma per garantire la distanza tra i partecipanti si lascia Palazzo Marcacci a vantaggio della grande sala alla Morettina

  • 3

    Corse ogni 30 minuti tra Locarno e Intragna

    Ferrovia

    Firmato un accordo tra le FART e l’Ufficio federale dei trasporti che rientra nel progetto di rinnovo e potenziamento della rete delle Centovalli e di quella nazionale

  • 4

    Lifting per il simbolo dell’idroelettrico

    Locarno

    Restauro da 14,5 milioni di franchi in vista per la sede amministrativa dell’OFIMA – L’edificio risale agli anni Sessanta ed è stato firmato dal rinomato architetto Paolo Mariotta – Struttura innovativa per la sua epoca, è oggi un bene culturale protetto a livello cantonale

  • 5

    La Città pensa a chi ha la passione ma non l’orto

    Locarno

    È pronto il progetto per la creazione dei primi sedici appezzamenti coltivabili nella zona della Morettina – Ulteriori spazi potrebbero essere ricavati davanti al Parco Robinson ma tutto dipenderà dalle nuove priorità d’investimento

  • 1
  • 1