Coglio, l’area della frana rimane chiusa

LOCARNESE

Lunedì inizieranno i lavori di messa in sicurezza e ripristino – Solo al termine la strada comunale e i sentieri della zona montana potranno essere riaperti

Coglio, l’area della frana rimane chiusa
A Coglio si è staccato dalla montagna un centinaio di metri cubi di materiale. © Rescue Media

Coglio, l’area della frana rimane chiusa

A Coglio si è staccato dalla montagna un centinaio di metri cubi di materiale. © Rescue Media

Rimarranno chiusi fino a nuovo avviso la strada comunale e i sentieri della zona montana di Coglio, che sabato scorso sono stati teatro di un grosso franamento. A comunicarlo, ieri in serata, il Municipio di Maggia.

I lavori di ripristino
Ancora difficile stimare la durata della chiusura dell’area. Bisognerà attendere il termine dei lavori di messa in sicurezza e di ripristino, previsti – si aggiunge nella nota dell’Esecutivo – a partire da lunedì 9 dicembre. Da segnalare che nel frattempo la piazza di deposito dei rifiuti verrà provvisoriamente spostata nei posteggi davanti al palazzo comunale di Coglio. «Alla cittadinanza si chiede pazienza e il rispetto delle indicazioni fornite dalle competenti autorità», conclude il Municipio ringraziando gli abitanti per la comprensione che vorranno dimostrare.

Stabili danneggiati
Il franamento, lo ricordiamo, è avvenuto sabato mattina poco prima delle 11 in una zona conosciuta per la sua instabilità e per questo già teatro di importanti lavori di premunizione e di protezione. A staccarsi dalla montagna una centinaio di metri cubi di materiale, composto per lo più da grossi massi. Massi che hanno distrutto il tetto di un rustico, ormai da demolire, e danneggiato quello di una vicina casa di vacanza. Nessuno è rimasto fortunatamente ferito, poiché gli stabili erano in quel momento vuoti e poiché sui sentieri sovrastanti la zona non vi erano passanti. Un sasso di un metro cubo circa, infine, aveva oltrepassato la strada comunale, che è appunto stata chiusa all’istante come l’intera area.

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Locarno
  • 1
  • 2

    Lascia il vicesindaco Patrik Arnold

    Maggia

    La locale sezione del PLR tenterà comunque di mantenere i propri due seggi in Municipio - Sempre in corsa il sindaco Aron Piezzi, affiancato da altri quattro candidati

  • 3

    La cordata della Lega va a caccia del raddoppio

    Locarno

    Il movimento, assieme a UDC e indipendenti, punta al secondo municipale da affiancare a Bruno Buzzini - Con l’uscente in corsa anche il democentrista Baeriswyl, la vice presidente del legislativo Ceschi, l’ex Montagna Viva Pidò e tre eserdienti

  • 4

    «Se vogliamo vincere bando ai personalismi»

    Locarno

    Il presidente del PLR Gabriele De Lorenzi ha lanciato un monito all’assemblea in vista della scadenza elettorale – Confermata la compagine guidata dal sindaco Alain Scherrer con l’uscente Davide Giovannacci e con Nicola Pini

  • 5

    Non si ricandida il municipale Paolo Kaehr

    Minusio

    Il rappresentante della lista Unione socialisti e indipendenti ha deciso di rinunciare ad un nuovo mandato in seno all’Esecutivo - Presentata la lista dei quattro in corsa per la sua poltrona, oltre ai nomi dei dodici candidati al Legislativo

  • 1
  • 1