Dalla Vigilanza via libera alla Fondazione Epper

Ascona

Considerato non legittimo il reclamo inoltrato da due eredi contro la vendita della casa degli artisti defunti – L’operazione, che ha comportato una modifica dello statuto, voluta per garantire un futuro all’attività dell’istituzione

Dalla Vigilanza via libera alla Fondazione Epper
La casa (e museo) Epper in via Albarelle ad Ascona © CdT/Archivio

Dalla Vigilanza via libera alla Fondazione Epper

La casa (e museo) Epper in via Albarelle ad Ascona © CdT/Archivio

Seppur eredi «non esiste alcuna legittimazione» per inoltrare reclamo. Dunque non si entra nemmeno in materia delle censure avanzate. È la decisione della Vigilanza sulle fondazioni e LPP della Svizzera orientale, con sede a Muralto, in merito appunto al reclamo inoltrato da due eredi di Ignaz e Misha Epper contro la decisione del Consiglio dell’omonima fondazione asconese, che con una modifica del proprio statuto ha voluto legittimare la vendita della storica sede (che è anche museo) di via Albarelle ad Ascona.

Una vicenda complicataLa vicenda legata alla vendita della sede è complicata. Il Consiglio di fondazione, ricordiamo, ha deciso vendere la propria sede, che fu l’abitazione dei due noti artisti, all’albergo Eden Roc per una cifra di oltre 3 milioni di franchi. Per farlo doveva però modificare...

Vuoi leggere di più?

Sottoscrivi un abbonamento per continuare a leggere l’articolo.
Scopri gli abbonamenti al Corriere del Ticino.

Abbonati a 9.- CHF

Hai già un abbonamento? Accedi

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Locarno
  • 1

    Anche le macchine hanno preso il virus

    Bilancio

    La pandemia ha pesantemente colpito il settore con una contrazione delle vendite a livello cantonale del 26% – La voglia di comperare è tornata ma ora le vetture scarseggiano perché mancano i pezzi prodotti in varie parti del mondo – Successo per AutoIn che ha voluto dare una scarica al mercato

  • 2
  • 3

    Nel Verbano copertoni, ombrelloni e motori di barche

    LITTERING

    I soci dell’Associazione Delta Divers di Locarno hanno partecipato negli scorsi giorni all’azione a livello svizzero «Clean-Up» pulendo le rive e i fondali del Lago Maggiore - Ecco cosa hanno trovato

  • 4
  • 5

    Continua il braccio di ferro sulle finanze

    locarno

    Dopo i 4 ricorsi sui conti del passato la minoranza della Gestione propone di respingere il Consuntivo 2019 – La maggioranza ravvisa alcune criticità, ma non fondamentali, e ritiene che la bocciatura sarebbe solamente ideologica

  • 1
  • 1