centro culturale

Elisarion: la rinascita di una rarità

Il Municipio di Minusio chiede un credito di 2,2 milioni per ristrutturare uno dei soli tre edifici templari della Svizzera - Il cantiere al via nel 2020, mentre nel cassetto vi sono vari altri progetti

Elisarion: la rinascita di una rarità
Il nuovo ingresso che collegherà l’attuale parcheggio con il nuovo foyer sotterraneo. (Rendering Inches Geleta Architetti)

Elisarion: la rinascita di una rarità

Il nuovo ingresso che collegherà l’attuale parcheggio con il nuovo foyer sotterraneo. (Rendering Inches Geleta Architetti)

Elisarion: la rinascita di una rarità
Così sarà la sala ipogea, che potrà essere utilizzata anche come spazio multiuso. (Rendering Inches Geleta Architetti)

Elisarion: la rinascita di una rarità

Così sarà la sala ipogea, che potrà essere utilizzata anche come spazio multiuso. (Rendering Inches Geleta Architetti)

Elisarion: la rinascita di una rarità

Elisarion: la rinascita di una rarità

MINUSIO - Sta letteralmente traboccando il cassetto dei progetti del Comune di Minusio e la maggior parte sta avanzando spedita. Opere importanti – anche finanziariamente –, che permetteranno di migliorare ulteriormente i servizi a favore della popolazione. «E che – ha chiarito il sindaco Felice Dafond – vanno gestiti in modo oculato, per evitare il dover aumentare il moltiplicatore...

Vuoi leggere di più?

Sottoscrivi un abbonamento per continuare a leggere l’articolo.
Scopri gli abbonamenti al Corriere del Ticino.

Abbonati a 9.- CHF

Hai già un abbonamento? Accedi

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

  • 1
Ultime notizie: Locarno
  • 1