Gordola, la frana è scesa a valle

Il distacco è avvenuto nella notte tra sabato e domenica, senza causare danni o feriti - FOTO

Gordola, la frana è scesa a valle

Gordola, la frana è scesa a valle

Gordola, la frana è scesa a valle

Gordola, la frana è scesa a valle

Gordola, la frana è scesa a valle

Gordola, la frana è scesa a valle

Gordola, la frana è scesa a valle

Gordola, la frana è scesa a valle

Gordola, la frana è scesa a valle

Gordola, la frana è scesa a valle

Gordola, la frana è scesa a valle

Gordola, la frana è scesa a valle

GORDOLA - Si è staccata alle prime ore di domenica - vrso le 4.40 - la frana che minacciava da giorni la zona del Carcale a Gordola. Almeno 2000 metri cubi sono scesi, suddivisi in alcuni scoscendimenti separati, fortunatamente senza causare danni particolari. Le autorità, dovranno ora verificare che non ci siano ulteriori pericoli di scoscendimenti. I lavori di ripristino dovrebbero iniziare martedì.

©CdT.ch - Riproduzione riservata
Ultime notizie: Locarno
  • 1
    Locarno

    «Lascio una squadra affiatata»

    Il vicesindaco della Città Paolo Caroni, che ha deciso di non ricandidarsi alle imminenti elezioni, racconta la sua lunga esperienza vissuta all’interno del Municipio – Dai progetti andati in porto alle visioni disegnate per il futuro, sottolinea lo spirito che l’Esecutivo ha saputo costruire

  • 2
    losone

    Una preziosa perla salvata e tutta da scoprire

    Si sta concludendo l’operazione di restauro degli affreschi quattrocenteschi nella chiesa di San Giorgio – Ora il pubblico potrà tornare nell’antico coro per ammirare i dipinti attributi dagli esperti alla nota Bottega dei Seregnesi

  • 3
  • 4
    Appello

    Museo a Locarno? «Opportunità irripetibile»

    In una lunga lettera alla Commissione della gestione del Gran Consiglio, la Società ticinese di scienze naturali sostiene l’ubicazione del Monastero di Santa Caterina per la nuova sede del Museo cantonale di storia naturale

  • 5
    Turismo

    Giovanni Frapolli dice addio a Bosco Gurin

    L’imprenditore bellinzonese, in rotta di collisione con il Patriziato, minaccia di chiudere e parla di smantellamento degli impianti: «Mi bloccano qualsiasi iniziativa e nemmeno Comunie ASCOVAM sono riusciti a convincerli della bontà dei miei progetti» - Domani assemblea decisiva

  • 1