«Gusta il Borgo» torna insaporito di novità

Ascona

L’ottava edizione della passeggiata enogastronomica promossa dagli Amis da la forchéta si terrà il 31 agosto con una tappa in più – Le iscrizioni aprono il 22 luglio – Il presidente: «Benvenuti ai vegetariani»

«Gusta il Borgo» torna insaporito di novità
Alcuni momenti dell’edizione 2018. (Foto Amis da la forchéta)

«Gusta il Borgo» torna insaporito di novità

Alcuni momenti dell’edizione 2018. (Foto Amis da la forchéta)

«Gusta il Borgo» torna insaporito di novità
(Foto Amis da la forchéta)

«Gusta il Borgo» torna insaporito di novità

(Foto Amis da la forchéta)

ASCONA – Una passeggiata attraverso le vie e i parchi di Ascona, condita con prodotti culinari nostrani per ogni palato e accompagnati da una selezione di vini, birre e bibite artigianali. Questa la riuscita ricetta di «Gusta il borgo», la kermesse mangereccia che gli Amis da la forchéta torneranno a proporre il 31 agosto insaporita da diverse novità. «L’8. edizione, a cui ci si potrà iscrivere a partire da lunedì 22 luglio, prevede dieci tappe, una in più degli scorsi anni, e la possibilità per i vegetariani di annunciarsi come tali e gustarsi una giornata conforme al proprio regime alimentare», ha annunciato il presidente Fabio Guerra presentando l’evento ai media. «Nelle tappe dove saranno previste degustazioni di carne o pesce trovaranno un ‘veggie-box’ preparato appositamente per loro». Ma le novità non finiscono qui: la passeggiata enogastronomica - alla quale aderiscono 24 produttori autoctoni, proponendo degustazioni dalla colazione al dolce - non solo prevede una tappa in più ma permetterà anche di scoprire tre nuovi scorci del borgo. «Inoltre - ha evidenziato il presidente - si attraverserà il recentemente valorizzato parco dei Poeti e il nuovo frutteto patriziale». Rinforzato poi il sottofondo musicale nelle soste-gourmet, grazie alla presenza dell’associazione dei Corni delle Alpi di Losone e a una collaborazione con JazzAscona, le cui note saranno abbinate alla gastronomia creola. Il carattere eco-sostenibile dell’evento quest’anno sarà rinnovato grazie al sostegno della Coltelleria Bianda di Locarno: «Ogni partecipante - ha annunciato Guerra - riceverà in dono un kit di posate». Mille, come sempre, il numero massimo di partecipanti, che, dalle 8.30, partiranno suddivisi in gruppi ogni 10 minuti. Il percorso di 9 km - praticabile anche da persone con difficoltà motorie - ricalcherà grossomodo quello proposto nelle edizioni passate, con l’ex Aerodromo di Ascona quale punto di partenza e di arrivo. L’area ospiterà il mercato dei produttori, la «buvette degli Amis» e la griglia lunga 6 metri del gruppo «Brasom tütt» di Losone. Ad animare la festa conclusiva - aperta a tutti - la musica proposta da DJ Cande. La manifestazione - il cui costo è rimasto invariato - si terrà con qualsiasi tempo. Iscrizioni: www.amisdalaforcheta.ch

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Locarno
  • 1
  • 2

    L’agricoltura in città costa poco e frutta molto

    Locarno

    Presentati i risultati del Progetto mais grazie al quale si è coltivato un arido terreno di 100 metri quadrati – Nel secondo anno di sperimentazione è stato prodotto l’equivalente del fabbisogno calorico di un adulto per 50 giorni

  • 3
  • 4
  • 5

    Abitanti e aziende passati al setaccio

    Gordola

    Spesso le persone che approdano nel comune non si notificano al Controllo abitanti, così, per avere dati aggiornati, parte l’operazione «Fuori controllo»

  • 1
  • 1