Il futuro è già qui e l’albergo si accende

Effetti speciali

Inaugurata l’illuminazione natalizia del Grand Hotel di Muralto – Un cielo stellato in movimento per augurare buon Natale ai locarnesi e per sottolineare la volontà di rinascita

Il futuro è già qui e l’albergo si accende
Il cielo stellato che si è acceso (e si accenderà anche nelle prossime settimane) sulla storica facciata del Grand Hotel. ©CdT/Chiara Zocchetti

Il futuro è già qui e l’albergo si accende

Il cielo stellato che si è acceso (e si accenderà anche nelle prossime settimane) sulla storica facciata del Grand Hotel. ©CdT/Chiara Zocchetti

Il futuro è già qui e l’albergo si accende
Stefano Artioli, patron del gruppo Artisa, davanti allo splendente albergo muraltese. ©CdT/Chiara Zocchetti

Il futuro è già qui e l’albergo si accende

Stefano Artioli, patron del gruppo Artisa, davanti allo splendente albergo muraltese. ©CdT/Chiara Zocchetti

Stefano Artioli lo ha assicurato: il Grand Hotel di Muralto avrà un futuro luminoso. E, a giudicare dalla nuova veste dell’albergo muraltese, la promessa dell’imprenditore sarà mantenuta. Stasera lo storico edificio, che il gruppo Artisa intende riportare agli antichi fasti, si è infatti acceso come un cielo stellato. Con tanto di effetti speciali in movimento. Un’iniziativa voluta sia per augurare buon Natale ai locarnesi sia per sottolineare la volontà di rinascita. Se tutto andrà come previsto, il diritto di compera sull’edificio sarà fatto valere a fine marzo, mentre la domanda di costruzione per la ristrutturazione dovrebbe partire già a febbraio. Con l’obiettivo di riaprire al pubblico un albergo rinnovato con 149 camere e suite, un ampio centro SPA e ristorante di lato livello. Senza dimenticare il vasto parco. Lo standard sarà quello di un 4 stelle superior. Un’anteprima beneaugurante, l’illuminazione stellata di questi giorni.

Loading the player...
©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Locarno
  • 1
  • 1