Il nucleo di Fusio è un gioiello cantonale

Il cuore del villaggio lavizzarese si appresta a essere inserito nella lista dei beni culturali

Il nucleo di Fusio è un gioiello cantonale

Il nucleo di Fusio è un gioiello cantonale

FUSIO - A due mesi dalla tutela a livello cantonale della chiesa di Mogno disegnata da Mario Botta, un altro "gioiello" lavizzarese si appresta a essere inserito nella lista dei beni culturali della Svizzera italiana. Si tratta del nucleo di Fusio, in cui sono presenti edifici antichi costruiti in pietra e legno, nonché alcune stalle con tetti realizzati in scandole (assicelle rettangolari di larice o abete). "Il progetto relativo alla decisione governativa per la tutela dell'insediamento è attualmente depositato in Cancelleria comunale a Prato Sornico ed è consultabile fino al 2 dicembre", fa sapere il sindaco di Lavizzara Gabriele Dazio. "Termine entro il quale – aggiunge – vi è la possibilità di presentare per iscritto osservazioni al Dipartimento del territorio (DT)". Conclusa la fase di consultazione pubblica, il DT si chinerà sulle eventuali considerazioni ricevute e allestirà un dossier definitivo, che verrà pubblicato all'albo per i canonici trenta giorni. Salvo ricorsi durante quest'ultima fase, l'istituzione della tutela a livello cantonale del nucleo di Fusio potrebbe avvenire già nei prossimi mesi. 

©CdT.ch - Riproduzione riservata
Ultime notizie: Locarno
  • 1
    Locarno

    La politica riparte dal Palexpo

    Dopo il lockdown torna a riunirsi il Consiglio comunale con un credito di 1,5 milioni legato alla COVID-19 – Ma per garantire la distanza tra i partecipanti si lascia Palazzo Marcacci a vantaggio della grande sala alla Morettina

  • 2
    Ferrovia

    Corse ogni 30 minuti tra Locarno e Intragna

    Firmato un accordo tra le FART e l’Ufficio federale dei trasporti che rientra nel progetto di rinnovo e potenziamento della rete delle Centovalli e di quella nazionale

  • 3
    Locarno

    Lifting per il simbolo dell’idroelettrico

    Restauro da 14,5 milioni di franchi in vista per la sede amministrativa dell’OFIMA – L’edificio risale agli anni Sessanta ed è stato firmato dal rinomato architetto Paolo Mariotta – Struttura innovativa per la sua epoca, è oggi un bene culturale protetto a livello cantonale

  • 4
    Locarno

    La Città pensa a chi ha la passione ma non l’orto

    È pronto il progetto per la creazione dei primi sedici appezzamenti coltivabili nella zona della Morettina – Ulteriori spazi potrebbero essere ricavati davanti al Parco Robinson ma tutto dipenderà dalle nuove priorità d’investimento

  • 5
    ONSERNONE

    Lo sciacallo dorato non se ne è ancora andato

    Dopo essere stato fotografato a metà aprile, il canide simile alla volpe è stato avvistato almeno altre tre volte nelle frazioni di Vergeletto e Crana - Significa che si è stabilito da noi? Per gli esperti è prematuro dirlo

  • 1