Il pilota non poteva fare altrimenti

Nessuna responsabilità penale per l'uomo ai comandi del Piper schiantatosi a Magadino nell'aprile 2014

Il pilota non poteva fare altrimenti
Il velivolo cominciò a perdere quota a causa di un improvviso spegnimento del motore, dovuto probabilmente ad un'avaria meccanica.

Il pilota non poteva fare altrimenti

Il velivolo cominciò a perdere quota a causa di un improvviso spegnimento del motore, dovuto probabilmente ad un'avaria meccanica.

MAGADINO - All'inizio si parlò di una virata impossibile. Ci si riferiva alla manovra effettuata dal pilota dei Piper che nell'aprile del 2014 si schiantò all'aeroporto di Locarno-Magadino. Considerando anche le ferite riportate dalla passeggera, il 39.enne italiano fu accusato di lesioni colpose. Ora però, dopo le contestazioni del diretto interessato e una serie di ricostruzioni e interrogatori, la Procura federale ha firmato un decreto di abbandono, statuendo che l'uomo non ha alcuna responsabilità penale in merito a quanto accadde quel giorno.

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Locarno
  • 1