«Il risanamento delle scuole un buco nero per le finanze»

Gordola

I gruppi Alternativa e Lega-UDC respingono le accuse di PPD e PLR nell’ambito del dibattito sul futuro dell’istituto comunale

«Il risanamento delle scuole un buco nero per le finanze»
Le scuole al Burio al centro del dibattito politico. © CdT/Archivio

«Il risanamento delle scuole un buco nero per le finanze»

Le scuole al Burio al centro del dibattito politico. © CdT/Archivio

«Risanamento scuole al Burio: un buco nero». È il titolo della risposta che i gruppi Alternativa Gordola e Lega-UDC inviano, a stretto giro di posta, all’indirizzo di PPD e PLR, i cui presidenti hanno negli scorsi giorni preso posizione in merito, appunto, ai referendum lanciati contro i crediti votati dal Consiglio comunale per le scuole comunali.
Additati come disinformatori, i sostenitori dei referendum, che caldeggiano una costruzione ex novo invece del risanamento di quella esistente, rigirano le accuse al mittente. «Per insinuare l’idea che l’impatto finanziario sui conti del Comune di una costruzione di una scuola nuova sarebbe maggiore di quello del risanamento del Burio, enfatizzano i costi per la demolizione del vecchio edificio scolastico, ma tacciono su quanto si ricaverebbe dalla vendita dei quasi 14.000 metri quadrati di terreno, che loro stessi dicono di trovarsi in ‘una posizione panoramica invidiabile’», si legge in una nota che risponde appunto a PPD e PLR.

«Plafone già sperato»
Ricordando che sono stati proprio questi due partiti a votare il Piano particolareggiato Santa Maria, e rigettando di riflesso l’accusa di sostenere un approccio cementificatorio, Alternativa Gordola e Lega-UDC, infine, si soffermano sul costo complessivo, plafonato nel messaggio municipale a 16 milioni di franchi. «Da documenti ufficiali forniti dal Municipio si constata che i costi stimati dai progettisti per un risanamento parziale ammonterebbero a 22 milioni di franchi, che potrebbero arrivare a 26 con gli imprevisti», continua la nota. «Quindi ai lettori viene sottaciuto che con 16 milioni si interverrebbe ancor meno di quanto prevedono i progettisti e che, prima o poi, il risanamento dovrà essere completato a suon di milioni su una struttura sempre più vecchia. Se la scuola nuova è soltanto un foglio bianco, come asseriscono, il risanamento al Burio, per le finanze comunali, è un buco nero».

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Locarno
  • 1

    La COVID-19 fa calare la popolazione

    Losone

    Dopo 10 anni di continua crescita, gli abitanti nel 2020 fanno segnare una diminuzione, assetandosi a 6.678 – Moralità in aumento del 35%

  • 2

    Donna morta in hotel a Muralto: rinviato a giudizio il compagno

    Il caso

    Il Ministero pubblico comunica che sono giunti a conclusione gli accertamenti penali: per il cittadino tedesco residente nel canton Zurigo le ipotesi di reato sono quelle di assassinio, omicidio intenzionale, subordinatamente omicidio colposo, appropriazione indebita, truffa, ottenimento illecito di prestazioni di un’assicurazione sociale o dell’aiuto sociale, falsità in documenti e contravvenzione alla Legge federale sugli stupefacenti

  • 3

    Il turismo locarnese corre con Ajla Del Ponte

    Testimonial

    Dopo Christa Rigozzi, la giovane valmaggese, eletta atleta svizzera del 2020, diventa l’immagine della destinazione del Lago Maggiore – Promuoverà in particolare le attività outdoor destinate a ospiti sportivi e attivit

  • 4

    La squadra del PLR scende in campo

    Losone

    Il partito liberale radicale ha ratificato le liste per il Municipio e per il Consiglio comunale – Obiettivo confermare le posizioni con due membri nell’Esecutivo e dieci nel Legislativo

  • 5

    Locarno non è solo cemento e vorrebbe più abitanti

    Territorio

    Il Municipio risponde ai Verdi che chiedono misure contro le abitazioni vuote e la speculazione edilizia – No alla zona di pianificazione che vieti nuove costruzioni – Anzi si mira a incrementare l’attrattiva residenziale e lavorativa

  • 1
  • 1