Il Teatro di Locarno deve rinunciare

Pandemia

L’incertezza legata all’evoluzione della situazione sanitaria impone la rinuncia alla programmata stagione di spettacoli – Apenna possibile si tornerà però subito in scena – Rimborsi per gli abbonati

Il Teatro di Locarno deve rinunciare
Il Teatro di Locarno ci ha provato, ma l’evoluzione della pandemia non permette di andare in scena. © CdT/Chiara Zocchetti

Il Teatro di Locarno deve rinunciare

Il Teatro di Locarno ci ha provato, ma l’evoluzione della pandemia non permette di andare in scena. © CdT/Chiara Zocchetti

La pandemia da coronavirus fa abbassare definitivamente il sipario del Teatro di Locarno per la stagione 2020/2021. L’evoluzione dell’epidemia e la conseguente incertezza del quadro normativo, spiega l’associazione Amici del Teatro di Locarno che promuove la stagione locarnese, rende infatti impossibile definire con certezza i titoli e le date dei prossimi mesi, ma anche garantire le rappresentazioni previste da febbraio a maggio. «Se poi dovessero scattare altre restrizioni o non si potessero organizzare eventi pubblici con un numero di spettatori adeguato alla considerevole cifra degli abbonati, la situazione diventerebbe assai delicata anche dal profilo gestionale», si sottolinea in una nota stampa.

Previsioni impossibili
Nella lettera diffusa agli abbonati il presidente Diego Erba e il direttore artistico Paolo Crivellaro evidenziano che «in questi ultimi mesi, insieme a tutto il team del teatro, abbiamo lavorato costantemente a numerose versioni della stagione 2020/21». Si sperava che dalla metà di novembre i posti consentiti potessero permettere lo svolgersi della 31. stagione. Tanto che tutto era stato predisposto: composto il cartellone, raccolti quasi 450 abbonamenti, massima attenzione alle misure di sicurezza a tutela del pubblico, degli artisti e di tutti i dipendenti. «Invece l’evoluzione dei contagi, l’assenza d’indicazioni tempestive sulla riapertura dei teatri rendono impossibile prevedere il prosieguo della stagione», continua la nota. Quindi: «Ci vediamo costretti ad annullare tutti gli spettacoli che erano previsti per la stagione 2020/21», informa l’Associazione amici del Teatro di Locarno.

Ma è un arrivederci
«L’annullamento degli spettacoli non significa di certo che rinunciamo a portarli in scena: sono progetti nei quali crediamo fermamente e che meritano quindi di essere proposti al nostro affezionato pubblico quando le condizioni sanitarie lo permetteranno», precisano Erba e Crivellaro. L’auspicio è che il pubblico, nella prossima stagione, possa continuare ad accogliere le compagnie e a condividere la bellezza del teatro nella sua forma più pura: quella dell’incontro tra un pubblico interessato e i tanti artisti che animano con passione il palcoscenico. «L’Associazione – puntualizza infine la comunicazione – informerà prossimamente gli interessati sulle modalità di rimborso degli abbonamenti sottoscritti».

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Locarno
  • 1
  • 1