Il turismo traina l’occupazione, ma l’autunno è la grande incognita

Economia

Nel Locarnese netto calo dei disoccupati fra marzo e aprile anche grazie a diversi alberghi che hanno potenziato l’organico – Reggono edilizia e affini, fa più fatica l’industria – Silvano Beretta: «Essenziale il lavoro ridotto, con il sostegno a 973 aziende»

Il turismo traina l’occupazione, ma l’autunno è la grande incognita
Le ventilate (e auspicate) ulteriori riaperture di giugno potrebbero dare nuovo ossigeno all’occupazione nel Locarnese. ©CdT/Gabriele Putzu

Il turismo traina l’occupazione, ma l’autunno è la grande incognita

Le ventilate (e auspicate) ulteriori riaperture di giugno potrebbero dare nuovo ossigeno all’occupazione nel Locarnese. ©CdT/Gabriele Putzu

Nel Locarnese è un fenomeno stagionale abituale, ma la pandemia lo ha – per fortuna, verrebbe da commentare – ulteriormente accentuato. È infatti grazie alla ripresa del turismo che il settore dell’occupazione sta sostanzialmente reggendo, nonostante gli effetti della crisi sanitaria. «E ovviamente – specifica subito Silvano Beretta, responsabile regionale della cassa disoccupazione OCST, interpellato sul tema dal Corriere – anche grazie ai provvedimenti messi in atto a sostegno dell’economia. Al lavoro ridotto, in particolare». Fatto sta che il numero dei disoccupati nella regione non ha subito la temuta impennata, pur avendo raggiunto il massimo degli ultimi tre anni – a quota 1.573 – nel gennaio di quest’anno. Poi, però, la curva ha cominciato a scendere e fra marzo e aprile vi è stato un...

Vuoi leggere di più?

Sottoscrivi un abbonamento per continuare a leggere l’articolo.
Scopri gli abbonamenti al Corriere del Ticino.

Abbonati a 9.- CHF

Hai già un abbonamento? Accedi

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Locarno
  • 1
  • 2
  • 3

    Piccoli giornalisti con grandi prospettive

    Infanzia

    Incontro con i protagonisti di un progetto di differenziazione educativa per bambini ad alto potenziale cognitivo – Grazie al «Corriere delle scuole magiche» un gruppo di allievi di Losone e Vallemaggia sviluppa conoscenze, interessi e capacità

  • 4

    Locarno a caccia di aziende Bio

    Agricoltura

    l Municipio cittadino ha deciso di introdurre incentivi finanziari a favore di chi intende impegnarsi per ottenere la certificazione – I sussidi prelevati dal fondo della tassa sul CO₂

  • 5

    Al via il bicentenario di Antonio Ciseri

    Ricorrenze

    Il ciclo di eventi che vuole celebrare il celebre pittore a 200 anni dalla nascita parte da Ronco sopra Ascona, luogo in cui l’artista locarnese è nato il 25 ottobre 1821

  • 1
  • 1