Incendi

«La nostra settimana di fuoco (e di vento)»

Così i pompieri e i forestali hanno affrontato le fiamme nel Locarnese - Preoccupa la giornata di domani: torna il favonio e si temono nuovi roghi - VIDEO

«La nostra settimana di fuoco (e di vento)»
Il coordinatore dell’intervento Ivo Gheno e il suo aiutante Luca Nisi. (foto Zocchetti)

«La nostra settimana di fuoco (e di vento)»

Il coordinatore dell’intervento Ivo Gheno e il suo aiutante Luca Nisi. (foto Zocchetti)

«La nostra settimana di fuoco (e di vento)»
Due collaboratori del Servizio forestale osservano l’evolversi dell’incendio. (foto Zocchetti)

«La nostra settimana di fuoco (e di vento)»

Due collaboratori del Servizio forestale osservano l’evolversi dell’incendio. (foto Zocchetti)

«La nostra settimana di fuoco (e di vento)»

«La nostra settimana di fuoco (e di vento)»

RIAZZINO - Dal mattino del 31 dicembre il Locarnese è alle prese con gli incendi nei boschi che, come a Riazzino, hanno minacciato anche alcuni rustici. Da cinque giorni pompieri e forestali arginano e combattono le fiamme, che poi il vento rialimenta. Oggi la situazione è un po’ ovunque sotto controllo, ma domani si teme il ritorno del favonio. Ecco come i militi hanno vissuto...

©CdT.ch - Riproduzione riservata

Vuoi leggere di più?

Sottoscrivi un abbonamento per continuare a leggere l’articolo.
Scopri gli abbonamenti al Corriere del Ticino.

Abbonati a 9.- CHF

Hai già un abbonamento? Accedi

Ultime notizie: Locarno
  • 1
    turismo

    Là dove dormivano i pastori oggi riposano gli escursionisti

    Successo, in valle di Lodano, per la riconversione in struttura ricettiva degli edifici dell’Alpe Canaa - E sull’onda della candidatura all’UNESCO delle antiche faggete del comparto, l’interesse cresce e il Patriziato amplierà il rifugio

  • 2
    società

    Nella violenza domestica ognuno è vittima a suo modo

    Il bilancio dell’associazione Armònia, che da 28 anni gestisce una casa di accoglienza per le donne maltrattate e per i loro figli - In evidenza la necessità di occuparsi in modo particolare dei bambini e di offrire un servizio di aiuto anche gli uomini autori di soprusi

  • 3
    Verzasca

    Addio al «nonno» dei bikers

    È Marko Mazzucchelli la vittima dell’incidente avvenuto sulla cantonale a Brione - Il centauro era conosciuto in tutto il cantone proprio per la sua grande passione per la moto

  • 4
    Ascona

    Un nuovo radar tutto per sé

    Sì del Legislativo del borgo ai 100 mila franchi per migliorare la sicurezza sulle strade del Comune – Per via Ferrera allestito un progetto di moderazione ad hoc – Approvati i consuntivi 2018

  • 5
  • 1