La primavera sorriderà alla passerella

Non manca molto all'inizio dei lavori per la costruzione del nuovo collegamento ciclopedonale sul fiume Maggia, tra Locarno e Ascona - Seguirà la conversione dell'attuale percorso in corsia preferenziale per gli autobus

La primavera sorriderà alla passerella
Il percorso delle nuova passerella prolungherà la linea retta di via alla Morettina a Locarno.

La primavera sorriderà alla passerella

Il percorso delle nuova passerella prolungherà la linea retta di via alla Morettina a Locarno.

LOCARNO - Chi è solito passeggiare sull'argine del fiume Maggia in zona Morettina si è di certo accorto della presenza di alcune modine. Pali di legno che stanno a indicare l'imminente pubblicazione del progetto stradale, concernente la nuova passerella ciclopedonale tra Locarno e Ascona. Sempre dovendo fare i conti con i tempi di una procedura simile, i lavori di costruzione dovrebbe iniziare a primavera, per concludersi dopo circa un anno.

Progetto contenuto nel Programma d'agglomerato di seconda generazione, la passerella permetterà di "liberare" spazio alla corsia preferenziale dedicata ai bus, che sarà ricavata dall'attuale percorso per pedoni e ciclisti lungo il "ponte nuovo". In questo caso, l'obiettivo è quello di mettere in funzione l'arteria dedicata ai torpedoni entro dicembre 2020.

©CdT.ch - Riproduzione riservata
Ultime notizie: Locarno
  • 1
    Pandemia

    «Aiutiamo il settore della ristorazione»

    La presidente del gruppo SosteniAMO Gordola, Laura Lonni, chiede al Municipio di sostenere bar e ristoranti, quando potranno riaprire, distribuendo ai residenti buoni per la consumazione

  • 2
    Locarno

    Assemblea virtuale per il PLR

    Durante la riunione, che si terrà su Zoom, saranno presentati i candidati alle elezioni comunali di aprile, nonché il programma della prossima legislatura

  • 3
    Locarno e Vallemaggia

    Una sfida straordinaria per i militi in arancione

    L’attività del 2021 della Protezione civile ancora fortemente contraddistinta dall’impegno sul fronte pandemico – Senza dimenticare i normali corsi e la formazione, perché gli eventi naturali non si fermano di fronte al virus

  • 4
  • 5
    PATRIMONIO

    Senza soldi? Allora il Governo voleva «spianare» i castelli

    Quest’anno entreranno nel vivo i progetti di valorizzazione dei tre manieri di Bellinzona e del Visconteo di Locarno - Da fortezze a residenze dei balivi dei Cantoni: ripercorriamo in breve la loro importanza per il Ticino con lo storico Marco Marcacci - E anche a livello turistico si gongola

  • 1