La squadra del PLR scende in campo

Losone

Il partito liberale radicale ha ratificato le liste per il Municipio e per il Consiglio comunale – Obiettivo confermare le posizioni con due membri nell’Esecutivo e dieci nel Legislativo

La squadra del PLR scende in campo
Da sinistra Ivan Catarin, Daniele Pidò, Ilaria Nicora, Stefano Giuliani, Gianluigi Daldoss, Vincenzo Gambino e Daniel Hauser.

La squadra del PLR scende in campo

Da sinistra Ivan Catarin, Daniele Pidò, Ilaria Nicora, Stefano Giuliani, Gianluigi Daldoss, Vincenzo Gambino e Daniel Hauser.

La pandemia da coronavirus, con le necessarie misure imposte dalla autorità per arginare il numero di contagi, ha spinto anche il PLR di Losone a incontrarsi virtualmente in vista delle elezioni comunali del 18 aprile. Così, nei giorni scorsi, i liberali radicali losonesi si sono riuniti in un’assemblea, che si è svolta nella modalità della videoconferenza. Durante i lavori, ai quali hanno partecipato in qualità ospiti il presidente cantonale Alessandro speziali e il presidente distrettuale Luca Renzetti, sono state approvate e ratificate le liste per il Municipio e per il Consiglio comunale, così come sono stati avallati i conti della sezione per l’anno 2019 e le relazioni del presidente sezionale, dei municipali Ivan Catarin e Daniele Pidò e del capogruppo Gianluigi Daldoss.

Mantenere i seggi
Obiettivo dichiarato della sezione è il mantenimento dei due seggi in Municipio e dei dieci seggi nel legislativo. La compagine che si presenta per la corsa al Municipio è dunque la seguente: Ivan Catarin, vicesindaco (uscente); Daniele Pidò, municipale (uscente), Gianluigi Daldoss, capogruppo in Consiglio comunale, Vincenzo Gambino, Stefano Giuliani, Daniel Hauser, Ilaria Nicora.

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Locarno
  • 1
  • 2

    Si rallenta e si blocca per una mobilità a misura d’uomo

    Losone

    Il Consiglio comunale approva la chiusura al traffico di via Cesura che aveva diviso la Commissione opere pubbliche – L’operazione permetterà di creare una fascia fruibile e sicura fra l’attuale residenza per anziani e il futuro Centro polivalente – Sì anche alle Zone 30 nei quattro nuclei storici

  • 3
  • 4

    Un’incomprensione giuridica dietro i blitz nei golf

    Il caso

    L’ordinanza di dicembre non è cambiata, nel frattempo però l’Ufficio federale dello sport ha specificato meglio le norme portando alla chiusura dei campi di Ascona e Losone – Pinoja: «Non vogliamo drammatizzare, ma il caso va chiarito per evitare altri blocchi forzati»

  • 5

    Il gioiello si svela piano e il lungolago si prepara

    Ascona

    Conclusa la prima tappa del cantiere di Piazzale Torre che ora sfoggia i nuovi, eleganti, gradoni verso il lago – In autunno i lavori per realizzare la pavimentazione pregiata e per i giochi d’acqua – Intanto diversi locali pubblici e hotel della piazza stanno sfruttando la pausa forzata per rifarsi il look

  • 1
  • 1